Prima PaginaCucinaEventiMagazine

Casorezzo: la Farmo posa la prima pietra del nuovo stabilimento

Lunedì 30 giugno,  a Casorezzo, a fianco dell’area sorta 4 anni fa al confine con Ossona, l’azienda Farmo s.p.a poserà, con una cerimonia, la prima pietra del nuovo capannone industriale che accoglierà i macchinari per delle nuove linee produttive.

Pubblicità

La Farmo produce farine alimentari, pasta, prodotti da forno e  mix di farine speciali, rigorosamente senza glutine,  destinati all’alimentazione di chi soffre di allergie e di malattie come la celiachia,  che non permettono di ingerire glutine senza gravi rischi per la salute.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Con il nuovo stabilimento, il terzo in Italia, la Farmo porta la superficie produttiva, tra  Casorezzo (Mi) e Lavezzola (Ra), a 10mila  metri quadri. Tutto è pronto e il nuovo capannone sarà pronto in 12 mesi; con la sua specializzazione alimentare Farmo si dimostra una società all’avanguardia soprattutto in vista dell’ Expo del 2015, che sarà appunto dedicato all’alimentazione.

Pubblicità

Si tratta infatti di una delle poche aziende, forse l’unica in Italia,  che propone una intera gamma di prodotti  senza glutine e che è in grado di soddisfare la crescente domanda europea, oltre a quella statunitense,  nel cui mercato la Farmo è già presente e apprezzata per la qualità dei suoi prodotti.

Come si sa il glutine è presente soprattutto nel grano e la preparazione del cibo per chi è intollerante al glutine sarebbe particolarmente difficile e laboriosa, se non ci fossero aziende che, con una debita ricerca, riescono a preparare con la farina di riso e quella di mais, e con altre farine, dei prodotti alimentari che facilitano notevolmente la vita dei malati e degli allergici, rendendoli disponibili a tutto.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.