Ossona, abbandono di rifiuti edili e la discarica

La polizia locale di Ossona Casorezzo questa settimana ha compiuto un’operazione contro l‘abbandono di rifiuti edili abbandonati al confine fra Ossona e Santo stefano Ticino. L’atto è stato perpetrato da alcuni residenti di Santo Stefano Ticino che non erano  riusciti a smaltirli nella discarica del loro Comune. Secondo quanto ci dicono oknotizia.com e settegiorni, che hanno dato la notizia dell’azione della polizia locale, l’operazione è avvenuta nella zona del cavalcavia della tav e la signora responsabile è stata multata per abbandono di rifiuti.

Pubblicità

L’abitudine di abbandonare rifiuti edili nella zona del confine con Santo Stefano è vecchia di anni, sin da quando esisteva la cava san Giuseppe, che fu al centro di una bonifica costata più di un milione di euro e che fu effettuata nel momento della costruzione della Tav.
Anche altre zone del paese sono spesso sottoposte a questo genere di abbandoni: una di queste  è sul confine di Casorezzo, sulla via Nino Bixio, dove, passando in automobile, è facile osservali sul ciglio della strada. Anche Asmonte spesso è oggetto di questo genere di abbandoni di rifiuti , da come potete vedere nella foto della fermata della Movibus.

Pubblicità

Culture digitali

In quella zona di Ossona si parla da tempo anche di una discarica abusiva utilizzata negli anni settanta e poi ricoperta di terra e utilizzata come campo agricolo. Sin dai tempi in cui nella polizia locale era in servizio il comandante Scazzosi si parlava della necessità di effettuare dei carotaggi nei campi della zona di confine dei tre Comuni, Ossona, Casorezzo e Arluno per individuare esattamente il luogo in cui erano stati sepolti dei rifiuti, della cui natura oltretutto non si sarebbe certi.

Tornando all’abbandono di rifiuti edili contrastata dalla polizia locale si può parlare anche della questione legata alla piazzola ecologica di Ossona, che pur essendo provvisoria si trova da circa 10 anni in una zona residenziale e da cui arrivano diverse lamentele sia rispetto agli orari sia per il fatto che sembra che i rifiuti edili, che i residenti dovrebbero poter conferire, non sono più accettati.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui