EventiPrima Pagina

Ossona, Al puras nell’uregia

Ossona, Al puras nell'oregiaSabato 16 novembre sera, alle 21 ad Ossona presso l’auditorium di via Dante si potrà assistere alla commedia in lingua milanese Al puras nell’uregia, cioè La pulce nell’orecchio.

Pubblicità

La commedia è una traduzione fedele a dalla commedia francese di George Faydeau La puce à l’oreille.

Pubblicità

La traduzione è stata realizzata da Celso Bollini che ha curato anche la regia della commedia e interpreta la parte di Camillo Sanguinelli.

Pubblicità

Anche i nomi dei personaggi sono stati tradotti portandoli alla realtà milanese che più riesce a descriverli. La commedia è una tra le più comiche scritte dall’autore francese, è costruita sugli equivoci e ha un ritmo incalzante e combinato fatto di entrate ed uscite di scena strategiche, Per il pubblico è impossibile restare serio, ma  per gli autori è un prova davvero impegnativa, anche a causa d un doppio ruolo che mette davvero in difficoltà l’attore che lo interpreta.

La trama è semplice e complicatissima. Raimonda, la moglie del direttore di una  assicurazione ha una pulce nell’orecchio. Qualcuno le ha consegnato un paio di bretelle ritrovate in un albergo dalla cattiva reputazione e lei crede siano del marito. Tra tranelli equivoci e tantissime battute al commedia finisce bene, ma non senza lasciare gli spettatori esausti dalle risate.

Pubblicità

Na commedia adattissima alla lingua milanese che sembra spesso fatta apposta per questo genere di comicità incalzante.

A Ossona non si vede ‘ora di partecipare.

 

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.