Mesero: si cerca ancora Rosaria Iorillo

Mesero: si cerca ancora Rosaria Iorillo
Rosaria Iorillo

Sono ormai tre giorni che Rosaria Iorillo, di circa 50 anni,  è scomparsa da Mesero, in provincia di Milano. Non si è stati in grado di ritrovarla né di trovare testimoni che potessero dare delle indicazioni su dove poteva essere andata o su cosa poteva esserle successo.

Pubblicità

La donna è uscita venerdì mattina dalla sua abitazione  per portare a passeggio il suo cagnolino, ma non ha più fatto ritorno.
Dopo qualche ora, verso le 10,   il cane ha fatto ritorno da solo, ed è quindi stato lanciato l’allarme. Tutto il paese, oltre alle compagnie dei vigili del fuoco di Magenta e di Inveruno, i volontari delle varie protezioni civili, la polizia locale di Marcallo con Casone e di Mesero, i soccorritori dell’ Inter sos di Marcallo con Casone  e i carabinieri di Magenta,  ha partecipato alla ricerche  sin dalla notizia della scomparsa.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Nei pressi della abitazione di Rosaria, nella zona di via Montale, scorre uno dei canali del Villoresi e in un primo momento si è temuto che la donna vi fosse caduta;

In questi due giorni, sono stati asciugati e controllati attentamente tutti i canali del Villoresi a valle di Mesero per più di 16 chilometri, senza nessun risultato.

Pubblicità

Il fatto che non sia stato ritrovato nessun corpo e che non vi siano tracce evidenti di un incidente, lascia accesa la speranza che Rosaria si sia allontanata volontariamente o che le sia capitato qualcosa ma sia ancora viva, anche se magari è in uno stato in cui non  riesce a  comunicare. Potrebbe essere in stato confusionale.

La famiglia ha chiesto, quindi, di far girare la fotografia di Rosaria, in modo che, se qualcuno la vede e la riconosce, possa fermarla e chiamare la stazione dei carabinieri di Magenta che si sta occupano delle indagini e che stanno coordinando le ricerche della donna.
Domani, nella zona di Mesero dovrebbero intervenire anche i cani addestrati, che si spera possano aiutare a far luce sulla scomparsa di Rosaria.

Pubblicità

Culture digitali

( Fonte foto: Francesco Maria Bienati su Facebook)

 

 

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui