Operazione furti. Ieri nel Magentino. Carabinieri in azione

Ieri sera, 21 gennaio 2020, avevamo scritto un articolo che parlava di un’operazione su una vasta zona, in corso, da parte dei Carabinieri a Corbetta.

Avevamo parlato di un fermo in via della Repubblica a Corbetta: i militari dell’ Arma hanno bloccato davanti alla caserma dei Vigili del Fuoco giovani alla guida di un’auto. Avevano altresì riferito del fermo di persone sospettate di furto in abitazione. Non ci sbagliavano e ringraziamo i nostri lettori che ci hanno fornito ieri, in tempo reale, informazioni e testimonianze in merito (l’anonimato in questi casi è d’obbligo, previo controllo delle generalità e dei fatti da parte nostra).

Nella notte tra il 21 ed il 22 gennaio 2020, nell’ambito di un servizio coordinato di controllo del territorio finalizzato al contrasto dei furti in abitazione, svolto nei Comuni di Magenta, Corbetta, Sedriano e Robecco sul Naviglio (ricadenti nel territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di Abbiategrasso) i militari hanno tratto in arresto, in flagranza di reato:

F.K, albanese del 94, regolare sul territorio nazionale, pregiudicato;

Annunci sponsorizzati

M.N., albanese del 94, irregolare sul territorio nazionale, pregiudicato;

L.E., rumena del 93, regolare sul territorio nazionale, incensurata.

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

Questi hanno tentato di introdursi, previa effrazione di una porta/finestra, nell’abitazione di una pensionata magentina, in via Menotti, ma sono stati bloccati dal personale operante durante la fuga, a bordo di autovettura Seat Ibiza, di proprietà e condotta dalla stessa L.E.

In corso perquisizione personale, veicolare e domiciliare, sono stati oltretutto rinvenuti e sottoposti a sequestro arnesi da scasso, un paralizzatore ad impulsi elettrici, una pistola giocattolo priva di tappo rosso, 8 orologi, monili in oro, denaro contante per complessivi 350 euro.

Arrestati, le persone in questione sono state ristrette nelle camere di sicurezza dell’Arma e verranno sottoposti all’udienza di convalida con rito direttissimo.

Ieri sera anche un tentativo di furto bella via parallela al parco della Repubblica. Resta un monito: spesso non si segnala alle forze dell’ordine il tentativo di furto; lo si segnala invece su Facebook o ai giornalisti. Ben venga ma è importante riferire sempre e comunque alle forze dell’ordine situazioni sospette e reati commessi.

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 371 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi