Trenord si infuria con l’Orsa. “Lede il diritto alla mobilità”

Milano. Il sindacato OrSa ha indetto uno sciopero dei trasporti per il 15 dicembre, senza indicare le fasce di garanzia. La reazione di Trenord che avvisa i prefetti di Milano e Como. “Leso il diritto alla mobilità”.

Pubblicità

“Trenord ha firmato accordi per oltre 13 milioni di euro a favore dei lavoratori. Alla vigilia delle festività natalizie OrSA, in nome del diritto di sciopero, ha deciso di ledere il diritto alla libera mobilità”. Inizia con queste parole il comunicato stampa diramato da Trenord a commento della decisione del sindacato dei lavoratori Orsa di indire uno sciopero per il 15 dicembre, nel pieno del periodo delle feste di Natale

Pubblicità

Nei giorni festivi non sono previste fasce di garanzia. Informate le Prefetture di Milano e Como

L’agitazione, prima previata e poi ritirata dal sindacato lo scorso 27 novembre, è stata nuovamente proclamata. Trenord denuncia “obiettivi conflittuali verso l’azienda allo scopo di causare significativi disagi alla mobilità in occasione dei grandi eventi del periodo natalizio.”

Pubblicità

“Negli ultimi sei mesi, con tutte le altre organizzazioni sindacali Trenord ha siglato tre accordi storici che valgono, a favore dei lavoratori, oltre 13 milioni di euro. Contrariamente a quanto affermato pretestuosamente da OrSA, tali accordi preludono l’avvio delle trattative per il rinnovo del contratto di lavoro in un contesto di relazioni sindacali positive.

Pubblicità

Culture digitali

OrSA, che rappresenta poco più del 14% del totale del personale, ha scelto invece la via conflittuale, nonostante le raccomandazioni della Commissione di Garanzia, puntando a nuocere tanto ai lavoratori quanto alle migliaia di persone che hanno programmato di utilizzare il treno alla vigilia delle festività natalizie. OrSA ha proclamato lo sciopero in un giorno festivo, per cui non sono previste le “fasce di garanzia” come accade invece nei feriali. Una scelta di totale indifferenza verso il diritto alla mobilità dei cittadini che rischia di generare disagi significativi anche sulla viabilità stradale.”

Il caso. La città dei balocchi di Como

È il caso, per esempio, della “Città dei Balocchi” a Como, manifestazione per cui le istituzioni locali hanno invitato i visitatori a utilizzare i mezzi di trasporto pubblici, potenziati per l’occasione.

Trenord ha informato le prefetture

Pubblicità

Culture digitali

“Gli esempi potrebbero moltiplicarsi verso tutti i capoluoghi lombardi ricchissimi di attrazioni natalizie. Per questo Trenord, paventando rischi per l’ordine e la mobilità pubblici, ha informato le Prefetture di Milano e Como. L’azienda auspica che prevalga il senso di responsabilità dei lavoratori per dimostrare a tutti i cittadini il valore del servizio che Trenord offre sul territorio lombardo.”

Pubblicità

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 4476 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.