Porta VeneziaMilano

Milano, Droga consegna a domicilio: arrestato 35enne a Porta Venezia

Utilizzava uno scooter per la consegna a domicilio del cibo per distribuire droga. La Polizia di Stato ha arrestato ieri sera un 35enne peruviano, già noto alle forze dell’ordine, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Annunci

Intorno alle 23  gli agenti della Squadra Mobile hanno notato un uomo italiano di 37 anni fermo davanti a un portone in via Paolo Frisi. Poco dopo, il 35enne è arrivato a bordo di uno scooter per le consegna a domicilio di cibo, e i due si sono scambiati qualcosa. Insospettiti, i poliziotti hanno fermato il presunto acquirente. Addosso aveva  5 grammi di marijuana. L’uomo ha confessato subito di aver acquistato la droga poco prima, dopo aver preso degli accordi utilizzando WhatsApp.

Annunci

cambiamenti. Social journalism

Droga al posto del cibo

consegna a domicilio di droga

Gli agenti hanno poi fermato lo spacciatore in piazza 8 Novembre. La perquisizione personale ha rivelato 1.490 euro in contanti di vario taglio, mentre nel bauletto dello scooter aveva 16 grammi di marijuana e 36 grammi di hashish, divise in dosi. Non c’era però cibo. Successivamente, una perquisizione nella sua abitazione ha portato al sequestro di altri 1.000 euro in banconote di piccolo taglio.

Annunci

Il peruviano ha insistito nel dire che quella di spaccino era solo un’ attività secondaria e che aveva anche un lavoro normale, che gli fruttava uno stipendio. Gli uomini della squadra mobile stanno effettuando delle indagini per sapere se è anche un vero driver per la consegna a domicilio oppure se ha detto di avere anche un lavoro onesto come espediente per evitare di farsi sequestrare tutto il denaro.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.