Milano città metropolitanaVaprio d'aAdda

È la tua bicicletta?

Ieri mattina a Vaprio d’Adda, in provincia di Milano, i Carabinieri della stazione insieme alla radiomobile di Pioltello hanno arrestato una donna moldava di 63 anni e un bulgaro di 46 anni accusandoli di ricettazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Pubblicità

Questa volta il bottino lo hanno fatto i carabinieri

I due sono stati arrestati perché in possesso di un box che si trova in via Michelangelo Buonarroti in cui i carabinieri hanno ritrovato 5 biciclette rubate di vario tipo, un furgone risultato rubato nella bergamasca, diverse targhe rumene, delle taniche di gasolio, dei pneumatici, 14 cartucce calibro 12,2 confezioni da 270 grammi di hashish, oltre a numerosi utensili per l’edilizia.

Pubblicità

Posti strani in cui nascondono la droga

Durante la perquisizione i carabinieri non hanno trascurato nulla, nemmeno di guardare all’interno dei pneumatici. Era lì infatti che erano nascoste e le confezioni di hashish e i 14 proiettili. Si tratta di un nascondiglio che non avevamo ancora nominato sul nostro giornale.

Pubblicità

Scoperti per la bicicletta elettrica

I carabinieri di Vaprio d’Adda hanno scoperto il box in seguito alla segnalazione tempestiva e alla coordinazione fra comandi dei Carabinieri. Infatti, il 24 maggio i carabinieri di Brescia avevano ricevuto la denuncia di furto da parte di alcuni residenti di un condominio di Rezzato, in provincia di Brescia.

Durante la notte precedente 4box del loro condominio erano stati forzati ed erano state rubate 5 biciclette, di cui una elettrica e dotata di GPS. Il valore complessivo del furto è di oltre 9000 euro.

Pubblicità

Coordinazione e azione di squadra

Rintracciare il segnale GPS della bicicletta elettrica non è stato difficile. È notevole e rassicurante,invece, il grado di coordinazione tra i comandi dei Carabinieri e l’ autorità giudiziaria, che ha permesso un veloce intervento e il recupero dell’intera refurtiva prima che fosse venduta. Ora invece sono stati ristretti già restituiti ai legittimi proprietari. Il resto del bottino ritrovato dai carabinieri è stato sequestrato e la droga distrutta.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.