SportMagazine

Inter Milan. 6 Daspo immediati ai 2 invasori di campo, 3 per la cattura della bandiera e 1 per violenza

Milano, stadio Meazza. La troppa gioia per vittoria del Milan è costata cara. Il questore Giuseppe Petronzi ha emesso un Daspo di 5 anni per il 21enne, un addetto al catering, e per il 47enne brianzolo, che a fine partita hanno saltato la rete e invaso il campo da calcio. Oltre al daspo sportivo hanno rimediato anche una denuncia. Il 21 ha dimostrato però un’ammirevole forma fisica. Ha dribblato parecchi steward, a momenti completava il giro del campo facendo meta e nel contempo è riuscito a farsi un video mentre manda baci alla sua squadra e a metterlo su Tiktok ( dove lo abbiamo trovato subito.)

Pubblicità

Passaggio di rete e catturate le bandiere

Altri 2 tifosi milanisti di Milano, 25 e 50 anni, sono stati denunciati per essere scesi dal secondo settore blu per aggredire alcuni tifosi interisti dopo che erano state prese due bandiere del Milan dal sottostante settore interista; un tifoso nerazzurro, invece, individuato tra i responsabili della cattura della bandiera, un 21enne lodigiano, è stato denunciato per furto aggravato. Il Daspo di 5 anni ha colpito anche loro.

Pubblicità

Se la è presa con lo steward

Un 37enne tifoso rossonero di Milano, infine, è stato denunciato per violenza e resistenza a incaricato di pubblico ufficio dopo aver reagito con violenza a uno steward. E’ il sesto daspo della serata. Il questo è stato velocissimo. INter Milano è finita alle 20.30 alle 21, 26 il questore Petronzi aveva già firmato i 6 daspo da 5 anni, ed erano stati anehspediti i comunicati stampa.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.