CarugateCassina de pecchiCernusco sul NaviglioCronaca LombardiaGorgonzolaMilano città metropolitanaMonzaSegrateSenago

“O la frutta o la vita, oppure la borsa”. Rapinate 7 persone in Martesana

Carugate (Mi). Lo scorso 11 luglio 2020 un uomo di 67 anni aveva denunciato ai carabinieri di essere stato rapinato da un venditore ambulante di frutta e verdura che, lo aveva avvicinato e aveva tentato di fargli credere che si conoscessero. Poi aveva provato con insistenza a vendergli della frutta. Infine aveva afferrato con forza per l’avambraccio e gli aveva strappato dalle mani 1000 euro appena ritirati dallo sportello “ATM”. Poi era scappato a bordo di un Fiat “Fiorino” bianco.

Pubblicità

Vendeva la frutta ma era evaso dagli arresti domiciliari

Il 67 enne era riuscito a ricordare una parte della targa del furgone e in poco tempo i carabinieri sono riusciti a identificare l’autore della rapina. Si trattava di un 31enne originario della provincia di Caserta, che si trovava agli arresti domiciliari in via cautelare dal 12 settembre 2020, perchè delle indagini svolte dalla Stazione dei carabinieri di Gorgonzola (MI) lo indicavano come coinvolto in uno scippo avvenuto il 25 agosto 2020 a Bellinzago Lombardo (MI), ai danni di un 80enne.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Fruttivendolo e rapinatore seriale

La procura della repubblica di Milano ha così dato il via alle indagini e i carabinieri hanno scoperto che c’erano stati delle rapine simili nelle settimane antecedenti in alcuni comuni della “Martesana”, sempre ai danni di anziani e sempre avvicinati con il pretesto di vendere frutta e verdura. Al 31enne sono così state attribuite 2 rapine, (una ad un 84enne che ha causato lesioni con prognosi di 10 giorni), 4 furti con strappo e 1 truffa aggravata, consumati tra il giugno e l’agosto 2020 a Cassina de’ Pecchi (MI), Senago (MI), Segrate (MI), Cernusco sul Naviglio (MI), Gorgonzola (MI), Bellinzago Lombardo (MI) e Monza.

Pubblicità

Ora finalmente in carcere

Così nel pomeriggio del 21 Aprile 2021, a Carugate, i carabinieri della Stazione di Cassina de’ Pecchi (MI) lo hanno arrestato e questa volta lo hanno portato in carcere. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Tribunale di Milano per i reati di “rapina, furto con strappo e truffa aggravata”.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.