Milano

Minaccia i passanti con un coltello. Marocchino ubriaco rapina anche il bar

Nella tarda serata del 21 ottobre, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Gruppo di Milano hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per rapina, un 39enne marocchino, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Tutto è iniziato verso le 15 di ieri. Un uomo ubriaco è entrato nel bar di via Ricciarelli, zona de Angeli Bande Nere, armato di coltello. Ha minacciato al titolare che era dietro al bancone e i clienti che erano presenti. Poi ha rubato alcune bottiglie di birra da un frigorifero e si è dato alla fuga. Si è diretto verso via Altamura ha incrociato un 50 enne egiziano e gli ha puntato il coltello alla gola, minacciandolo: però non ha continuato la rapina, è fuggito nuovamente.

Pubblicità

I carabinieri erano già sulle sue tracce

Arrivati in via Ricciarelli e analizzati i video delle telecamere di sorveglianza del bar, avevano già iniziato le ricerche dell’uomo. Una testimone della rapina ha aiutato ad identificarlo. Si tratta di un marocchino 39enne che la donna aveva frequentato per qualche tempo. Lo scorso luglio aveva deciso di interrompere l’amicizia perchè il 39enne aveva iniziato a intimidirla, minacciarla ed a sottoporla a minacce e atti persecutori, mai denunciati per paura di eventuali ritorsioni.

Pubblicità

Brandiva il coltello e minacciava i passanti

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno rintracciato il 39enne alle 18.30. Lo hanno arrestato mentre vagava per le vie del quartiere. Minacciava i passanti brandendo il coltello. Attualmente si trova nella Casa Circondariale di “San Vittore”, in attesa che l’Autorità Giudiziaria si occupi di lui.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.