poesia

L’angolo della poesia di Giovanni Elidio Chiastra

Nato a Berceto (Pr) il 3 agosto 1944. Un’infanzia non facile, una giovinezza in giro per il mondo a lavorare, mantenendo nel cuore i luoghi, i costumi e le usanze dei posti vissuti. Quando ha potuto fermarsi in un luogo fisso, i ricordi e le emozioni di tante vite vissute sono diventate poesia. Ora abita a Casorezzo (Mi). Innumerevoli i riconoscimenti ottenuti: il Premio Letterario Internazionale Città di Sarzana (2017), Premio internazionale di poesia “Città di Pontremoli”, finalista al Wilde Europea Award (2016) e molto altro ancora. Ha collaborato con i Jalisse per una canzone con il componimento “Ultimo contatto” (2016)

Pubblicità


IL MIO PAESE


Quasi al limitar della pianura padana,
Dove non spira quasi mai la tramontana,
Qui’ si trova il paese che vivo
Da molti anni, e ne sono Giulio,
Non è il mio paese natale,
Ma ormai ci son affezionato, ma è normale
Che considero cio’ una cosa naturale.
Un bel paesino immerso nel verde
Della campagna, e a ponente,
Non molto lontano scorre il Ticino,
Dove d’estate si può fare il bagno senza il bagnino,
Perché talmente bassa è l’acqua, ma la corrente
Ti porta via impunemente.
Questo paese l’ho visto trasformarsi,
Con l’andar del tempo rigenerarsi,
Il cemento e l’asfalto rosicchiato il verde,
E l’abitante che tende
A costruire anziché allargare
Il prato per andar a passeggiar.
Ad ogni modo non mi lamento
Anche se spadronizza il cemento,
Quando vado a passeggiar,
Per la campagna vado a girar
Godendosi delle Rubinie l’ombra,
Da far invidia a chi sta’ nella tomba,
Costeggiando il campo arato
Sapendo che poi verrà seminato.
Per arrivarci è stata una lunga via
Ed io provo per il paese simpatia.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

. L'angolo della poesia di Giovanni Elidio Chiastra - 25/08/2020
Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Cristina Garavaglia

Giornalista

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.