MilanoMilano città metropolitanaTurro

Furto in abitazione, ma è la tenda sotto un ponte viale Monza

Milano. Un 29enne originario della Mauritania è stato arrestato per furto in abitazione ieri alle 15. Si era introdotto nella tenda da campeggio di un 21enne del Gambia, posizionata sotto ad uno dei ponti di viale Monza, e aveva sfilato uno zainetto che dell’uomo addormentato usava come cuscino. (Foto di repertorio: la tenda dei disperati sotto il ponte di viale Lunigiana)

Pubblicità

Milano è vittima nuovamente della crescita dell’immigrazione, e lo dimostra la crescita del numero di persone che vivono all’adiaccio, sotto i ponti, i portici e in tutti i luoghi che offrono un minimo di rifugio dal freddo dell’inverno. Non è detto però che disperazione e povertà generino solidarietà fra i disperati. Tantomeno è detto che queste persone, anche se irregolari e spesso loro stessi vivono dei proventi di piccoli reati, non abbiano diritto ad essere difese quando sono loro le vittime.

Pubblicità

Il cittadino del Gambia ha chiamato la polizia

Il derubato ha raccontato che stava dormendo all’interno della tenda., quando ha sentito che la cerniera si apriva. ha visto il ragazzo della mauritania infilarsi nella tenda. Poi gli ha sfilato lo zaino da sotto la testa. Nello zaino c’erano 2 telefoni smartphone e alcune altre poche cose. Il gambiano ha tentato ri riprendersi lo zaino, ma il mauritano ha tentato di sferrargli un pugno.

Pubblicità

Furto in abitazione con rapina

La polizia ha rintracciato facilmente e il mauritano e lo ha arrestato per furto. Il giudice ha deciso che dato che il gambiano viveva nella tenda l’accusa doveva essere di furto in abitazione, e siccome ha tentato di colpire la vittima con un pugno, gli ha contestato anche la tentata rapina.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.