Milano

Meno 7 kg di roba tra cui olio di hashish in giro al Lorenteggio

Milano. La Polizia di Stato ha arrestato ieri uno spacciatore marocchino a Lissone (Mb) . L’uomo stava per lasciare l’Italia e trasferirsi in Svezia e aveva diversi interessi criminali. Nelle sue disponibilità 7 kg di droga, molto denaro e del costoso materiale elettromeccanico per l’edilizia rubato.

Pubblicità

Tutto parte da via Lorenteggio

Le indagini sono partite dal commissariato di via Lorenteggio. Gli agenti hanno seguito le piste indicate dalle informazioni raccolte nel quartiere sul “movimento” della droga e sono risaliti ad un grosso fornitore della Brianza.

Pubblicità

M. E. K. E., il grossista, è un marocchino di 47 anni, regolarmente residente in Italia con permesso di soggiorno. Lo hanno sorpreso in flagranza. E’ responsabile della detenzione di circa sei chilogrammi e mezzo di hashish di alta qualità in panetti e di cinquecento grammi circa di olio di hashish trovati in un box a Vedano al Lambro , e di circa 60 grammi di cocaina, ritrovati in casa sua insieme a oltre diecimila euro in banconote di piccolo taglio e materiale accessorio per il confezionamento. Gli agenti di polizia si sono presentati a casa sua, una palazzina di edilizia popolare di Lissone, dopo che i figli erano usciti per andare a scuola. Quando è uscito anche lui lo hanno fermato. Nell’appartamento è stata trovata anche merce rubata già confezionata per l’invio in Marocco. Nei, pacchi, fra vestiti e coperte, erano nascoste le mazzette di denaro.

Pubblicità

In un altro box, questa volta a Vedano al Campo, sempre nella sua disponibilità, c’erano apparecchiature elettromeccaniche per l’edilizia e i lavori stradali di ingente valore. L’uomo stava per lasciare l’Italia e andare a vivere in Svezia, dove pare avesse già richiesto tutti i nulla osta necessari per entrare e risiedere.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.