Prima Pagina

Video. Rapina farmacia e dimentica l’auto con il motore acceso

Pieve Emanuele. Rapina farmacia con l’auto della moglie e se la dimentica sul posto con il motore acceso. Nel video le gesta di un rapinatore inesperto e incensurato ora gli arresti domiciliari.

Pubblicità

Lo scorso 21 agosto un uomo è arrivato a Pieve Emanuele, comune della provincia di Milano,  ha lasciato l’auto con il motore acceso di fronte ad una farmacia, è entrato armato di coltello da cucina e ha minacciato i farmacisti presenti per farsi consegnare il denaro in cassa. Dopo aver ottenuto 1000 euro in contanti è fuggito a piedi. Dall’esame dei filmati delle telecamere e dalla disponibilità dell’automobile dimenticata davanti alla farmacia non è stato difficile individuare il rapinatore. L’automobile, una utilitaria, era intestata alla moglie di un operaio di 43 anni, incensurato e residente a Milano, al quartiere Gratosoglio.

Pubblicità

I Carabinieri della Compagnia di Corsico (MI) si sono quindi recati a casa della donna, dove hanno trovato gli abiti indossati dall’uomo durante la rapina in farmacia. La donna li quindi ha informati che il marito era tornato a casa poco prima e le aveva dato del denaro, consegnato poi ai carabinieri. Era solo una parte del bottino ottenuto durante la rapina. I carabinieri hanno ritrovato l’uomo poco dopo, ubriaco, in un bar del Gratosoglio. Dai primi accertamenti è risultato che il novello rapinatore non ha ripreso l’auto perchè spaventato dalla presenza di alcuni passanti.  E’ stato quindi denunciato, accusato di rapina e posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.