Uncategorized

Botte e parolacce ai poliziotti che li portavano in questura

Ieri sera intorno alle 21 alcuni poliziotti sono stati aggrediti verbalmente da degli algerini che stavano accompagnando all’interno del centro immigrazione di via Fatebefratelli, presso la questura per essere identificati.

Pubblicità

Dopo che li avevano colpiti e presi a parolacce, uno degli algerini ha tentato di ingoiare una lametta. E’ uno dei sistemi che utilizzano i delinquenti per tentare di evitare il carcere e farsi ricoverare in ospedale. Fortunatamente uno degli agenti è riuscito a estrargli la lametta dalla bocca prima che riuscisse nel suo intento. “Siete tutti pezzi di merda. Stronzi. Figli di puttana”. Gridavano gli algerini nei confronti dei poliziotti. Uno degli agenti ha dovuto essere medicato in ospedale per le percosse ricevute.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.