EventiPrima Pagina

Festival dell’Insubria 2017. Si conclude la tre giorni celtica di Marcallo

Marcallo con Casone – Si è conclusa oggi, nel giorno di San Marco, la tre giorni dell’annuale festival dell’Insubria 2017.

Pubblicità

Insubria festival marcallo con casoneTre giorni di concerti gratuiti di qualitá, conferenze e iniziative culturali legate alla rievocazione storica. Si conclude questa sera con lo spettacolo di danze irlandesi dei Gen d’Ys il 15esimo festival dell’Insubria di Marcallo con Casone. Il palco è gia pronto. Il sottofondo musicale è quello delle classiche ballate irlandesi. Si è concluso da poco il concerto del gruppo musicale degli Adda, provenienti dalla zona di Lecco. Sul palco hanno portato una rassegna di ballate folk irlandesi tradotte in brianzeu, brianzolo. Quelle più divertenti, quasi tutte tratte dal repertorio di un famoso gruppo di cantanti folk irlandesi, i Celtic Thunder.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Le altre sere del festival dell’Insubria. Gli Arkona, Heavy metal folk dalla Russia

Ieri sera, la serata è stata dedicata al folk metal. Più metal che folk. I dark Lunacy, provenienti dall’Emilia, hanno letteralmente spaccato. Musica tosta. Dopo di loro, le star del festival. Gli Arkona, gruppo folk metal russo (si, russo) ha presentato una versione del rock e del folk piuttosto inedita. Celti? Nuovi europei? Di certo assolutamente originali. Se 10anni fa mi avessero detto che avrei ascoltato dal vivo, gratis, un gruppo heavy metal folk che cantava in russo, non ci avrei quasi creduto. Accento e sonoritá decisamente etniche. Una ragazza dalla voce bella e inconsueta. Scatenati. Tutti da ascoltare. Chi non c’era se ne è giá pentito. Una occasione che difficilmente si ripeterá.

Pubblicità

La serata di domenica è stata dedicata all’ Occitania, regione etnica attualmente inglobata nella regione Piemonte, ma dalla lingua e cultura caratterizzate. Due i concerti. I Lou Tapage e gli Autre Chant. La prima serata, sabato sera, la musica folk irlandese  coniugata in metal e folk insubre con i Dirty Bastards, di Busto Arsizio, e i Keily Folks. Da citare anche la partecipazione dei Vagus Animis e dei Green Circle, che hanno riempito i pomeriggi e le mattinate del festival con la loro musica.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.