Il Museo della scienza e della tecnica festeggia Leonardo da Vinci

Si avvicina un importante anniversario culturale per Milano e lo sottolinea il museo della scienza e della tecnica. Nel 2019 si ricorderanno i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

L’impronta leonardesca alla città di Milano è particolarmente marcata. L’importante artista e ingegnere rinascimentale ha contribuito a rendere Milano quello che è oggi. Una capitale dell’arte e dell’innovazione. Il genio fiorentino, infatti, passò 20 anni della sua vita alla corte di Lodovico il Moro, sin dal 1482. Era affascinato dalla mentalità aperta e curiosa propria dei milanesi anche a quel tempo.

Pubblicità

Museo della scienza e della tecnica: il restyling

Per prepararsi al meglio, il Comune di Milano ha approvato un progetto per il restyling del Museo della scienza e della tecnica. Al grande museo milanese saranno rifatti tetto e facciate, sarà ritinteggiato sia internamente sia esternamente.  Tutto il complesso monumentale dell’ex Monastero degli Olivetani di San Vittore, in cui ha sede il museo, sarà sottoposto a delle manutenzioni straordinarie.

Necessario partire con largo anticipo

Al progetto di manutenzione conservativa il Comune ha destinato quasi 3milioni di euro, all’interno del piano triennale dei lavori pubblici. Secondo l’assessore milanese Gabriele Rabaiotti è “Importante arrivare nel migliore dei modi al cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci”. Partire con largo anticipo permetterà di effettuare con calma tutti i passaggi previsti dall’operare su un bene d’importanza storica.

Pubblicità

L’ex convento è ovviamente tutelato come bene culturale e artistico. Ogni intervento deve essere approvato dalla sovraintendenza dei beni culturali. Appartiene al comune di Milano, ma è dato in gestione alla fondazione del Museo della scienza e della tecnica. I lavori dureranno un anno.

“Considerando l’iter amministrativo e i necessari passaggi procedurali che comprendono la redazione dei progetti definitivo ed esecutivo, il bando di gara con conseguente aggiudicazione e i relativi controlli, la delibera approvata ci mette nelle condizioni di poter arrivare all’importante appuntamento del 2019 con il Museo sistemato, e quindi in grado di accogliere come si conviene i cittadini milanesi, i turisti e i visitatori richiamati dal genio rinascimentale”. Ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici e Casa Rabaiotti.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui