OssonaPrima Pagina

Aggredisce capotreno e poliziotti sull’ S6

Rho – Aggredito un capotreno sulla linea suburbana S6. Un uomo di 26 anni, di origini ivoriane, non aveva pagato i biglietto e ha reagito con violenza alla richiesta di pagare o scendere. Arrestato

Pubblicità

trenord s6Il treno di trenord Novara S6  della linea suburbana stava arrivando in stazione quando il capotreno gli ha chiesto il biglietto. Il cittadino invoriano, di 26 anni, residente a Novara non lo aveva. Invece di scendere dal treno o pagare i 3 euro del biglietto, ha iniziato a tempestare il capotreno di calci e pugni. L’aggressione è continuata anche quando il treno si è fermato alla stazione di Rho. Lì sono salite altre forze dell’ordine in rinforzo al capotreno. Ma l’ivoriano non si è fermato e ha picchiato anche un poliziotto. L’uomo è stato quindi arrestato identificato e denunciato per aggressione a pubblico ufficiale. La situazione sicurezza sui treni è dventata una priorità. Ecco cosa pensa Alessandro Sorte, che ha pronto un piano da realizzare l prima possibile.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

La reazione dell’assessore regione Lombardia Alessandro Sorte

“L’ennesima aggressione subita oggi pomeriggio da un controllore. Aveva chiesto il biglietto a un ivoriano sulla linea S6. Questo dimostra che è quanto mai urgente attivare il prima possibile il piano straordinario che abbiamo in mente. Per accrescere la sicurezza sui nostri treni e nelle stazioni”. Lo ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, esprimendo la sua vicinanza al controllore picchiato nella stazione di Rho. “Desidero anche ringraziare i poliziotti allertati dal capotreno. Sono riusciti a intervenire in tempo e ad arrestare l’aggressore, nonostante anche uno di essi fosse stato aggredito e picchiato”

Pubblicità

 

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.