OssonaPrima Pagina

Pantegane enormi a Pero, nelle case aler

Pero – Nelle case popolari dell’Aler di via Donatori del Sangue, gli inquilini vivono a stretto contatto con topi e pantegane enormi. Lo scandalo arriva in regione Lombardia.

Pubblicità

pantegane-enormi

Sono esasperati. Davvero esasperati. Si tratta di 60 famigle che abitano nelle case popolari di via Donatori del Sangue 2 a Pero. Non ne possono davvero più della stretta convivenza con le pantegane enormi che circolano liberamente fra i loro piedi. Dopo essere stati rimpallati tante volte fra Aler e comune hanno deciso di andarci giù duro e interessato la Lega Nord e Fabrizio Cecchetti, vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia, ma anche residente a Rho, comune confinante con quello di Pero. Durante il sopralluogo è stato visto di tutto, anche lo spaventato prigioniero nella gabbia nella foto. Quind ha preso l’iniziativa di scrivere una  all’assessore regionale competente, per risolvere la situazione.

Pubblicità

Riportare pulizia e decoro. A chi tocca?

“Tra topi, amianto, infiltrazioni d’acqua e degrado la situazione è arrivata ad un livello indecente. Aler e sindaco di Pero devono muoversi a riportare pulizia, decoro e sicurezza nell’edificio. Ci sono ben 60 famiglie disperate. Vivono in un contesto indegno. Ratti trovati in casa, infiltrazioni d’acqua ovunque, intonaci che cadono a pezzi, coperture di amianto in diverse zone dell’edificio e degrado. E’ ora che Aler e l’amministrazione comunale provvedano a sistemare le problematiche di propria competenza. I residenti non possono più andare avanti in queste condizioni”. Ha detto Fabrizio Cecchetti alla fine della visita all’edificio. Era stato accompagnato dai residenti. Superare i rimpalli che Comuni e Aler fanno in questi casi non sar semplice, ma l’intervento di Regione Lombardia potrebbe essere risolutivo.

Pubblicità

 

 

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.