OssonaMagazinePrima Pagina

La ruspa di Tremas Insema vince la Wacky Races

Casorezzo – Si è svolta ieri sera la seconda edizione della wacky races di Casorezzo. Prima arrivata in assoluto la Ruspa del gruppo Tremas Insema. Bellissimo spettacolo e grande fantasia di tutti i partecipanti. Nel pomeriggio pubblicazione del video.

Pubblicità

Ruspa wacky race

I complimenti vanno in primo luogo agli organizzatori della festa, l’associazione Cià Ca Vemm e a chi ha avuto l’idea strepitosa di organizzare una wacky races a Casorezzo, ma bisogna dire che chi ha accolto questa idea ha fatto un più che ottimo lavoro. I veicoli della corsa più pazza del mondo erano più che degni di competere con quelli disegnati da Hanna e Barbera per i loro cartoni animati. Si è trattato di una wacky races di tutto rispetto. La ruspa del gruppo Tremas Insema ha dominato la corsa, la cui competizione a Casorezzo è molto sentita. Il loro veicolo si è rivelato il più docile ai comandi e il più veloce. Chiaramente i pedali erano ben oliati. In partenza la ruspa ha doppiato immediatamente gli altri concorrenti.

Pubblicità

La Ruspa avanti tutta. Più sfortunata la famiglia Flinstone

Il veicolo della famiglia Flintstone, guidato da Ted e montato su un complicato sistema integrato, composto da un traino e da un grosso roccolo di legno al posto della ruota posteriore in pietra, ha invece avuto delle diffilcoltà energetiche. Troppa energia, ed è rimasta al palo, partendo con un certo ritardo. Non è più riuscita a recuperarlo. Al secondo posto si è piazzato l’aereo del barone rosso in versione italiana. La culla con bimbo e la mongolfiera sono arrivate a pari merito. La ruspa ha primeggiato anche nella considerazione di bambini e del pubblico adulto Aveva parti meccaniche che si muovono davvero. La benna anteriore si alza e si abbassa mentre quella posteriore si muove lateralmente. Il meccanismo di movimento della ruspa è a motore umano a 2 forze e 4 pedali. La base del veicolo è infatti un ciclorisciò a due posti.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Ruspa veloce e manovrabile. La vedremo in giro ancora

Non ho resistito e ho provato salirci anche io. C’è stato qualche problema di integrazione fra masse, prontamente risolti in entrata da Andrea e in uscita da Cristian (ragazzi, non è la prima volta che rimango incastrata a causa di una ruspa).
Le premiazioni si sono svolte a fine gara. Il sindaco Pierluca Oldani ha consegnato un premio ad ogni gruppo di partecipanti. Oltre alla vittoria sul campo sono stati premiati i veicoli più bello più originale e quello con il membro dell’equipaggio più giovane. A seguire l’album di foto e un video con la preparazione della pool position, la partenza della gara e infine il photofinish della wacky races.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.