OssonaPrima Pagina

Pesce d’aprile. Renzi non inaugura la Piazzola Ecologica

Ossona – Sembra che l’articolo pubblicato sulla inaugurazione della piazzola ecologica, anche se aveva ben specificati tutti particolari che lo indicavano, secondo quel credevo io, come un chiaro e bel Pesce d’aprile, abbia mietuto qualche vittima che alle 18 del 1° aprile si è recata in via Verdi a Ossona, all’appuntamento con lo streaming con Matteo Renzi e l’inaugurazione della piazzola ecologica.

Pubblicità

Ossona, nuova piazzola ecologica, pesce d'aprileQuesta mattina mi hanno svegliato, ad un orario più che decente, (sono io l’indencente poltrona della domenica mattina) per avvisarmi che ero nei guai, perchè un certo e non meglio specificato numero di persone si è davvero recato in via Verdi , il Primo aprile, per inaugurare la nuova piazzola ecologica (Matteo Renzi inaugura la nuova piazzola ecologica) aspettando le autorità e il presidente del consiglio italiano, in diretta streaming dagli Stati Uniti. Sono rimasta di sasso. Letteralmente pietrificata. Ma come? E’ vero non scrivo mai bugie (me lo sono imposta come regola) e sono considerata una persona affidabile e con un scarsissimo senso dell’umorismo, ma credevo che fosse concessa anche a me una trasgressione il Primo di aprile, noto giorno di Pescioloni scherzosi.

Pubblicità

Poi, in genere, sono io quella che cade come un pollo negli scherzacci, come quello che è diventato così famoso, a Ossona e nei Comuni limitrofi, che ha persino un nome con cui passare alla storia: il Gibogate.
Invece pare che io abbia dei compagni di creduloneria. Non so chi siano (e mi piacerebbe un sacco saperlo) e non so come mai siano caduti nella rete del mio Pesce d’aprile, ma pare che il primo aprile si sia creato un po’ di affollamento al cantiere della nuova piazzola ecologica di Ossona, che è ben lontana dal poter essere inaugurata.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Nell’articolo, avevo fatto finta di riportare anche le dichiarazioni di Sergio Garavaglia (Siamo Ossona), che in effetti aveva mandato, la scorsa settimana, un comunicato stampa in cui parlava della piazzola ecologica e che mi aveva incuriosito.
Sono intatti almeno una ventina di giorni che gli ossonesi si chiedono quando sarà inaugurata la nuova piazzola Ecologica, data fin troppe volte per prossima all’apertura senza che però che questa avvenisse mai.

Il vero comunicato di Sergio Garavaglia diceva: “Da sempre, almeno 60 anni, il pezzo di terreno scelto per realizzare la nuova piattaforma ecologica, non drena durante le piogge. Ho fatto presente anche questo durante il primo consiglio comunale per l’approvazione del progetto, ormai anni fa. La mancanza di drenaggio di quel terreno è dovuta alla fornace storica di Casone. Li venivano messi i materiali scartati dalle lavorazioni. Era una specie di cava, quindi, sotto, “zero sassi”. Nel progetto della piattaforma era obbligatoria l’analisi idrogeologica. Ne avevo chiesto una copia, ma non mi è mai stata data.”

Pubblicità

L’idea del Pesce d’ aprile è partita proprio dall’attesa che si è creata intorno alla prossima inaugurazione, però poi il caso ha preso vita da solo e si è trasformato del solito Strano Caso Ossonese che, per quanto pazzesco possa sembrare, non è finito con il Primo aprile ma ha scoperchiato un vaso ripieno di tante altre notizie nascoste che racconteremo fra qualche giorno.
Prossimamente, quindi, avremo il continuum del pesce d’aprile più strano.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.