Prima PaginaMagazineOssona

Flixbus sulla riqualificazione dell’autostazione

Milano – L’amministrazione comunale vuol riaffidare la gestione dell’autostazione di piazzale Lampugnano, dotandola di ulteriori servizi e vuol farne una nuova a San Donato Milanese. La Flexibus se ne dice soddisfatta. Approvate in giunta in questi giorni le linee guida per i  due progetti.

Pubblicità

L’intenzione sarebbe quella di rendere più fruibile le autostazioni per i turisti. Attualmente in piazzale Lampugnano l’autostazione dei pullman è dotata di una sala riscaldata e chi si aggiudicherà la gara d’appalto per la gestione si  dovrà far carico dell’adeguamento degli spazi e delle strutture già esistenti, che attualmente sono in concessione alla società Autostradale Viaggi srl, ma il cui contratto con il comune di Milano scadrà alla fine del mese di marzo. L’assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano, Pierfrancesco Mara,  ha reso noto il progetto con un comunicato stampa qualche giorno fa.  

Pubblicità

Una delle aziende che si occupano del trasporto, la Flixbus, ha risposto, con un altro comunicato stampa alla notizia della pubblicazione della gara per la riqualificazione.
La FlixBus è un operatore di servizi di autobus a lunga percorrenza che fa tappa a Milano, e che ha linee con cui è possibile viaggiare in tutta Europa. Si tratta di linee che effettuano oltre 80.000 collegamenti giornalieri verso più di 700 destinazioni in 16 Paesi diversi.

Pubblicità

La Flixbus è conosciuta come una azienda di autobus low cost,  e presenta sè stessa come un’alternativa moderna e adatta a tutte le tasche. Ci tiene a sottolineare che i suoi autobus offrono nuovi standard di comfort in viaggio, con Wi-Fi a bordo, posto garantito e trasporto gratuito di due bagagli e che, grazie alla collaborazione con partner locali nella fornitura di autobus, che sono spesso aziende familiari con una lunga tradizione alle spalle, provvede alla creazione di migliaia di nuovi posti di lavoro in Europa. In tal senso, FlixBus contribuisce concretamente a rafforzare l’economia locale, strategia di successo che ora si rivolge al mercato internazionale.

Ecco, quindi, perchè la FlixBus si dice felice della scelta di palazzo Marino. “Apprendiamo con grande soddisfazione l’intervento dell’Amministrazione a favore delle autostazioni milanesi. Si tratta di un risultato importante a dimostrazione dell’interesse della municipalità per un business – quello dei viaggi in autobus a media e lunga percorrenza – che, a fronte di un +38% di crescita dell’offerta nel 2015, necessita di infrastrutture adeguate.

Pubblicità

Riqualificare l’area di Lampugnano e dotare la città di un secondo terminal rappresentano per noi operatori un intervento chiave, oltre che un’opportunità irrinunciabile per il turismo e un valore aggiunto per i cittadini milanesi. Nell’ultimo anno Milano si è attestata come hub europeo di importanza strategica, tanto per i collegamenti nazionali quanto come ponte verso l’Europa. Con le oltre 600.000 persone transitate da Milano a bordo di FlixBus solo nel 2015, complice un’offerta di mobilità alla portata di tutti, siamo fiduciosi che dotarsi di infrastrutture adeguate ad accogliere i passeggeri in arrivo a Milano porterà un beneficio reale all’attrattività turistica della città su tutti i livelli”. Fanno sapere dall’ufficio stampa dell’azienda.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Alessandra Gornati portulaca

Alessandra Gornati

Mi piace leggere, mi piace scrivere, ma amo la privacy. Vivo in un piccolo Comune, e questo mi condiziona. Si potrebbe dire che amo parlare di quello che capita agli altri, ma se parlano di me, mi sembra di mettermi in mostra e sono in imbarazzo. Pensa a me come ad una donna timida e invisibile, senza misteri ma molto ricca nell'anima. Quello che do al mondo, lo do con le mie parole.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.