PoliticaMagazineMilano città metropolitanaOssonaPrima PaginaStrani Casi

Wikileaks: Gilberto Rossi pretende la decadenza della minoranza

Ossona wikileaks – Opposizione Cambiamo Ossona, Gilberto Rossi ha pubblicato 2 video youtube registrati di nascosto, ha protocollato un documento con cui convoca il consiglio comunale e vuole far decadere i consiglieri comunali dell’altra opposizione Siamo Ossona. Ossona è il paese dei casi strani. Però Gibo scrive anche una verità: le manopole dei caloriferi e le finestre di Villa Litta non funzionano bene.

Pubblicità

la scala Rho b&b

In questi giorni il consigliere comunale di Cambiamo Ossona ne sta combinando una più di Bertoldo. Si è dato al Wikileaks e ha pubblicato su youtube 2 video di cui dubito che i protagonisti fossero al corrente sia di essere filmati sia che i video con le loro dichiarazioni sarebbero stati diffusi tramite internet. In questo caso, il consigliere comunale Gilberto Rossi avrebbe commesso un reato molto grave, aggravato ancora di più da fatto che le vittime sono due amministratori pubblici, di cui uno in carica, e quindi non posso (anche per semplice buon senso) mostrarveli, nemmeno con un link. Altrimenti, diventerei sua complice e l’idea di essere considerata complice di Gilberto Rossi mi terrorizza.

Pubblicità

I protocolli del Rossi

Mi limito alla notizia dell’esistenza di una Wikileaks tutta Ossonese, e a raccontarvi della terza “Iperbole Gilberta” della settimana: la convocazione del consiglio comunale e la richiesta di discutere la decadenza dei consiglieri comunali di opposizione.
Nel protocollo 2023 del 7 marzo 2016 Gilberto scrive:
Oggetto: convocazione del consiglio comunale per risposta ai protocolli. risparmio energetico/ danno erariale.
Con questa breve:

Pubblicità

A 1) Cambiamo Ossona ritiene inadeguate le risposte ai protocolli.
2) Cambiamo Ossona ritiene che le risposte vengano espresse e discusse in consiglio comunale
3) Cambiamo Ossona ritiene che, come da regolamento per il funzionamento del consiglio comunale, art. 16 comma 9, si debba discutere della decadenza e sostituzione dei consiglieri comunali di siamo Ossona.

B 4) Dato e considerato che lo stato dell’arte dei pubblici immobili, siti e di competenza del comune di Ossona, Cambiamo Ossona chiede a quanto ammonta il danno economico dovuto alla non sostituzione, adeguamento con valvole termostatiche e dei moduli dei caloriferi e termoconnettori. Cogliamo l’occasione per porgere distinti saluti. Per cambiamo Ossona, Gilberto Rossi.

Pubblicità

Il consumo energetico

Gilberto Rossi ha ragione quando parla dell’alto consumo energetico di Villa Litta. La mancanza di manutenzione degli ultimi 15 anni si vede ogni giorno. Le finestre non si chiudono più bene perchè i serramenti non sono mai stati regolati, e i caloriferi hanno ancora valvole e manopole che risalgono ai primi anni 2000, quando la villa è stata ristrutturata e adibita a Palazzo Municipale. Una volta è caduta persino una delle imposte esterne; fortunatamente non ha colpito nessuno.

Quindi se chiede di conteggiare quanto si sarebbe risparmiato in riscaldamento se fossero state chiuse tutte le fessure e se fosse stata fatta una regolare manutenzione fa una domanda legittima. Ciò che è meno legittimo è il motivo per cui lo fa, e che è espresso nell’oggetto della “convocazione del consiglio comunale”: scrive infatti “risparmio energetico/ danno erariale.”

E’ quindi chiaro che si riferisce alla famosa lettera del sindaco spedita a tutti i consiglieri comunali in cui li minaccia di accusarli di danno erariale se fanno troppe domande agli uffici. Il messaggio di  Gilberto Rossi è quindi:  “tu mi accusi di danneggiare l’erario? Io ti accuso di sperperare i soldi del riscaldamento.”
Si, insomma, se fosse stato in buona fede avrebbe segnalato il problema prima dell’inverno, non alla fine, a danno fatto. Saranno felici i M5 stelle di Ossona che hanno affidato il loro buon nome a Gilberto Rossi.

Wikileaks: la gioia di Sergio Garavaglia e del Gruppo di Siamo Ossona

Deve essere felice anche Sergio Garavaglia, capogruppo di opposizione di Siamo Ossona, cui il novello prosindaco d’opposizione ossonese (Rossi) volge le sue attenzioni. Rossi, spinge la sua wikileaks fino a pretendere che si discuta della decadenza da consigliere comunale degli altri tre membri dell’opposizione e si dice sicuro che succederà. Lo scopo dell’operazione è piuttosto oscura: forse dipende dal fatto che Sergio Garavaglia apprezza alcuni degli articoli che scrivo e, quando li trova particolarmente riusciti, li mostra ai suoi amici. Insomma, clicca Mi Piace su Facebook e li condivide.

Oppure  Rossi crede che, una volta decaduti gli altri,  lui potrebbe occupare da solo le altre 3 poltrone?

Temo che la sua preferenza per Cronaca Ossona abbia messo nei guai seriamente Sergio Garavaglia e Siamo Ossona. Però non con l’amministrazione comunale che, dopo aver assaggiato gli effetti della presenza di Gilberto Rossi fra i titolati di palazzo Litta, comincia ad apprezzarlo come oppositore politico, ma con lo stesso Gilberto Rossi, che sembra intenda così vendicarsi, tentando di farlo decadere dalla carica affidatagli democraticamente da buona parte di Ossona, prendendo il posto, oltre che del Sindaco, anche del prefetto di Milano ( che decide sulla decadenza dei consiglieri comunali e sulle loro surroghe, quando non le esegue il Consiglio Comunale).

 

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.