Milano città metropolitanaInveruno

Inferno a Inveruno. Rapina a mano armata, ostaggi e vandalismi

Non c’è pace per i nostri paesi ma negli ultimi tre giorni pare che Inveruno sia stata mesa a ferro e fuoco. Ieri sera addirittura una rapina a mano armata a Inveruno e con ostaggi al Bar Scacco matto, poi gomme tagliate davanti alla gelateria Colombo, i vetri spaccati ad un’altra automobile per rubare un generatore e infine il furto di cavi elettrici che alimenta gli impianti del villaggio Pegaso e che ha lasciato l’intero quartiere al buio per più di 6 ore.

Pubblicità

Cosa sta succedendo a Inveruno? E’ la normale (in modo ironico) iperattivitivtà che colpisce i delinquenti nel periodo natalizio o c’è qualcosa di peggio?
Ieri intorno alle 18.30 2 rapinatori con il viso coperto da un casco e da u passamontagna, sono entrati nel Bar Scacco Matto, conosciuto anche come bar Sisal, hanno preso in ostaggio un cliente, fra i tanti che si trovavano nel locale, minacciando lui e gli altri con una pistola e un coltello, si sono fatti consegnare il contenuto della cassa della sala da gioco. La rapina a mano armata è durata pochi minuti, e i due sono scappati velocemente tanto quanto erano entrati. Le indagini dei carabinieri sono in corso.

Pubblicità

Sembra che l’importo rubato non sia altissimo, da quello che riferiscono altre fonti giornalistiche (corrierealtomilanese.com). In serata poi, un inverunese che aveva parcheggiato l’automobile davanti alla pasticceria Colombo ha trovato le gomme tagliate. Ne ha parlato lui stesso su Facebook, con un messaggio molto forte che esprime tutta la rabbia che può avere la vittima innocente di un vandalismo. “Buongiorno a te figlio di troia che mi hai tagliato le gomme della macchina… Spero che tu spenda in medicine ogni centesimo che io spenderò per rimediare al danno e ogni minuto di lavoro che perderò a causa tua.”

Pubblicità

Non è finita: nello spazio di qualche minuto un altro cittadino di Inveruno pubblica ancora su Facebook: ” Ieri sera mi hanno spaccato il finestrino della macchina per rubarmi il generatore. Doppio danno”.
Come se non ce ne fosse abbastanza sulla bacheca Facebook di “Sei di Inveruno se..” si chiedevano perchè il villaggio Pegaso fosse soggetto negli ultimi giorni a diversi black out, che duravano ore. In pochi minuti la risposta. Hanno rubato i cavi elettrici dell’impianto che fornisce il villaggio, due volte. Una volta nella cabina di Inveruno e un’altra in quella di Arconate. Pare che l’Enel abbia tamponato in parte il problema con un generatore, intanto che prepara le riparazioni, ma che anche questo si sia guastato.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Alessandra Gornati portulaca

Alessandra Gornati

Mi piace leggere, mi piace scrivere, ma amo la privacy. Vivo in un piccolo Comune, e questo mi condiziona. Si potrebbe dire che amo parlare di quello che capita agli altri, ma se parlano di me, mi sembra di mettermi in mostra e sono in imbarazzo. Pensa a me come ad una donna timida e invisibile, senza misteri ma molto ricca nell'anima. Quello che do al mondo, lo do con le mie parole.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.