OssonaPrima Pagina

Ricordate di cambiare l’ora solare e tirare indietro le lancette

Tirate indietro la lancetta dell’orologio: questa notte, alle ore 03.00 si dovranno spostare un’ora indietro per ritornare all’ora solare che avevamo abbandonato la scorsa primavera. Stanotte,quindi, si dorme un’ora in più.

Pubblicità

ora solareL’ora convenzionale per il cambio di lancette, che dovranno essere tirate indietro è le 3 del mattino.
Chi a quell’ora è ancora alzato o sta facendo il turno notturno sul lavoro, come i medici e gli infermieri in ospedale, vivrà due volte l’ora tra le 2  e le 3. Un po’ sfrtunati, questi lavoratori che, a causa di questo cambiamento dovranno fare un’ora in più di turno, che recupereranno solo la prossima primavera. L’ora legale infatti tornerà nella notte tra il 26 e il 27 marzo 2016.
Sono molti i vantaggi dell’ora legale, fra cui quello di risparmiare energia elettrica in primavera e in estate, sfruttando l’ora in più di luce in cui essere attivi al mattino, al sorgere del sole.

Pubblicità

Con l’arrivo delle corte giornate invernali il risparmio di energia elettrica avviene invece dormendo un’ora in più mentre è buio e vivendo di più verso la sera. Le giornate invernali continuano comunque ad essere corte e buie, ma sembra che mantenendo l’ora solare, ci si abitui meglio.
Appuntamento quindi a domani mattina. E non dimenticatevi di spostare la lancetta prima di andare a dormire, altrimenti domani mattina arriverete sul lavoro con un’ora di anticipo, magari credendo di essere in ritardo.

Pubblicità

 

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.