PoliticaPrima Pagina

Vogliamo il presepe nelle scuole è su Facebook

Ci sono purtroppo dei presidi di scuola che, rinnegando le nostre più antiche tradizioni e in nome di una falsa accoglienza, impongono di non rappresentare la nostra fede nelle recite scolastiche (alcune scuole proprio non le fanno!) o con il togliere il presepe e crocefissi.

Pubblicità

Facebook vogliamo il presepeTrovo personalmente questo un atteggiamento ipocrita e vigliacco: ipocrita perchè noi siamo nati in Italia, la culla del cristianesimo, e fino a prova contraria questa è la nostra fede: vigliacco perchè con questo modo di fare si rinnegano le nostre tradizioni, si vuole cancellare la nostra cultura in nome poi di cosa?
E di chi?
Ora mi risulta che quando si va in un paese che non è il nostro ci si debba (giustamente!) adeguare alla sua cultura e tradizioni. Anche da noi deve essere così se non altro per una civile legge della reciprocità.
Poichè, però, per una certa branchia italiota l’ipocrisia regna sovrana, lancio questa pacifica iniziativa: per ogni presepe negato facciamone e diffondiamone noi uno in più.
Personalmente quest’anno in casa mia ne ho allestiti tre; vi segnalo inoltre la presenza su Facebook di un gruppo che si chiama Vogliamo Crocefissi e presepi nelle scuole, a cui ho naturalmente aderito con entusiasmo.
E voi?

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Stella Mei

Sono nata nel 1964 a Reggio Emilia e mi sono trasferita a Milano dove mi sono diplomata nel 1982 come grafica pubblicitaria, presso l'ateneo 3A e in fumetto e illustrazione presso la scuola del Fumetto. Nel 1985, insieme a Manuela Rusconi, nipote dell'editore, ho aperto lo Studio Grafico SM. Lavoro con le più importanti agenzie pubblicitarie, illustro libri scolastici e per ragazzi. creo personaggi per agenzie di gadget firmandoli come Starlet e pubblico vignette su testate di enigmistica e quotidiani. Ho qualche libro al mio attivo e sono la segretaria del Museo dei Lucchetti www.museodeilucchetti.eu, museodeilucchetti@libero.it. Cercatemi sul mio sito internet: http://www.studiograficosm.it/

Un pensiero su “Vogliamo il presepe nelle scuole è su Facebook

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.