La corsa alla Sagra di San Lorenzo di Parabiago

Alla sagra di San Lorenzo, la frazione di Parabiago, il prossimo venerdì 5 settembre alle 20.00 si corre. E’ stata infatti organizzata, all’interno delle manifestazioni della festa,  una corsa non competitiva i 5 chilometri con premiazioni finali per i primi 3 uomini e le prime 3 donne arrivati al traguardo.

Pubblicità

La corsa alla Sagra di San Lorenzo di ParabiagoFra i partecipanti saranno premiati anche il primo uomo over 70 anni e la prima donna over 65, a prescindere dalla posizione di arrivo. Saranno i vincitori di una particolare categoria “verde età”. per essere giusti si premieranno anche gli sforzi dei più piccoli e saranno premiati anche il primo bambino e la prima bambina  arrivati al traguardo e che avranno meno di  8 anni. Ci saranno anche altre premiazioni a sorpresa, per corridori con caratteristiche particolari, ma l’organizzazione non ha voluto anticipare nulla. Sarà la sorpresa del momento.
Un premio speciale sarà dato al gruppo più numeroso perchè è possibile iscriversi alla corsa anche come squadre. Le iscrizioni saranno raccolte in oratorio tutte le sere dalle 21.00 alle 22.30 e venerdì 5 settembre a 15 minuti prima della partenza della gara.
Il costo di partecipazione è di 5 euro a persona con il pacco di ristoro e 3 euro senza pacco. Bisogna fare attenzione, però, perchè pacco e premiazioni saranno dati solo a chi arriverà al traguardo con ancora il pettorale di iscrizione alla corsa.  Chi usa internet potrà trovare il modulo d’iscrizione, che  è stato reso scaricabile, sul sito internet della sagra di San Lorenzo  e anche  dalla pagina Facebook della Sagra.

Pubblicità

Il ritrovo è presso l’Oratorio di San Lorenzo in via D. Giacomo Bianchi alle 19, per completare le ultime fasi di preparazione, mentre  il colpo di pistola iniziale che darà il va alla corra avverrà alle 20, dal campo di calcio dell’oratorio, dove poi si tornerà, dopo aver corso per i 5 chilometri su un tracciato in parte sterrato e in parte su strada asfaltata.

Anna Alice

Anna Alice

Ogni persona ha una vita normale e una vita di fantasia, di pensieri e di sogni. Sono una impiegata, una contabile. Ho a che fare ogni giorno con i numeri, e raccontare il mondo con le parole è il mio modo di fuggirne.

Commenta qui