MagazineBusto GarolfoMilano città metropolitana

Busto Garolfo: il clan delle vedove di Ginette Beauvois-Guercin in scena

Il prossimo 19 gennaio presso la sala Don Besana della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate alle 21 andrà in scena la commedia brillante “Il clan delle Vedove – Vivere felici la solitudine e’ uno stato di grazia, con la partecipazione della compagnia teatrale La Giraffa dal Collo a Pois diretta da Roberto Bianchi.

Pubblicità

La divertente commedia è stata scritta nel 1991 da Ginette Beauvois-Guercin nel 1991 e racconta la storia di tre vedove molto amiche fra loro che riprendono a vivere dopo la morte dei mariti, dopo aver scoperto alcune cose dei loro consorti che non avevano mai saputo mentre erano vivi.

Pubblicità

L’idea della commedia nacque dopo che l’autrice e altre sue otto amiche rimaste vedove  nello stesso periodo e si sostenevano a vicenda. In poco tempo nacque il vero clan delle vedove e iniziarono a lavorare sulla commedia. La prima volta che Il Clan delle Vedove andò in scena era interpretata dalla stessa autrice.

Pubblicità

Si tratta di una commedia quasi completamente al femminile e che richiede l’espressione di sentimenti forti in modo delicato. Una scelta davvero non facile per una compagnia amatoriale, ma crediamo che la Giraffa dal collo a pois di Busto Garolfo saprà trasmetterci tutti gli stati d’animo che il testo contiene. Fra gli interpreti ricordiamo Tommaso Bottini, Marco Bottini, Daniela Clementi, Anna Benetazzo, Barbara Gornati, Carmen Traverso, Laura Porta e Alessandro Boaro. La manifestazione ha ricevuto il patrocinio del Comune di Busto Garolfo, della BCC e della Libreria che non c’è. (Fonte e foto: facebook)

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.