Prima PaginaMilano città metropolitanaOssonaPolitica

Ossona, risultati primarie del PD per la Lombardia: Ambrosoli vince ma non convince

Sono stati resi noti, come al solito dalla fonte lodigiana del PD di Ossona Vittoria Valenti e non dal segretario del circolo ossonese, i risultati delle primarie del PD per la scelta dei candidati alla carica di governatore della Regione Lombardia di Ossona.

Pubblicità

I votati sono stati 30, molti meno rispetto ai 138 che si erano recati a votare per scegliere il candidato premier per le politiche alle Primarie della Sinistra. Ciò dimostra che l’interesse della gente di sinistra è concentrato sulle elezioni politiche e non si lascia coinvolgere dai localismi e dai particolarismi fomentati dalle elezioni del consiglio della Regione Lombardia.

Pubblicità

Leggendo i dati raccolti, anche se i numeri sono piccoli, ci si accorge che la preferenza della sinistra di Ossona per il candidato governatore è andata a Umberto Ambrosoli con 13 voti rispetto ai 9 voti presi dalla Kustermann, anche quest’ultima era sponsorizzata dal circolo ossonese stesso. Non sono mancati voti neppure a Di Stefano, che ne ha avuti 8 nonostante non abbia avuto sostenitori  ad Ossona. Si può così stabilire che anche se Umberto Ambrosoli ha vinto con ben 13 preferenze su 9 non è riuscito a convincere tutto il PD di Ossona a impegnarsi per il sostegno alla candidatura per la Regione Lombardia. (Fonte: facebook; fonte foto: partitodemocratico.it)

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.
Alessandra Gornati portulaca

Alessandra Gornati

Mi piace leggere, mi piace scrivere, ma amo la privacy. Vivo in un piccolo Comune, e questo mi condiziona. Si potrebbe dire che amo parlare di quello che capita agli altri, ma se parlano di me, mi sembra di mettermi in mostra e sono in imbarazzo. Pensa a me come ad una donna timida e invisibile, senza misteri ma molto ricca nell'anima. Quello che do al mondo, lo do con le mie parole.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.