Stazione centraleMilanoMilano città metropolitana

2 dal Gambia. “Vuoi Marja? Vuoi Hashish?” ma i clienti erano poliziotti

Nella soddisfazione di sapere che 2 venditori di hashish e marijuana oggi hanno per la giornata, non riesco a pensare che i 2 gambiani che sono stati arrestati ieri dalla polizia ferroviaria di Milano in Stazione Centrale fossero i più imbranati della zona. infatti sono deliberatamente andati ad offrire la loro merce, 10 grammi di hashish, a 2 poliziotti che, in borghese, stavano effettuando dei servizi antiborseggio.

Annunci

I 2 poliziotti della Polfer stavano infatti transitando in piazza Luigi di Savoia guardandosi intorno per tenere d’occhio la situazione quando sono stati avvicinati da un uomo che ha loro offerto dell’hashsih, dietro di lui un altro ha estratto un involucro con diversi pezzi di hashish.

Annunci

Sono stati immediatamente arrestati. Si tratta di un 33enne e di un 25enne, entrambi originari del Gambia. I 10 grammi di hashish che avevano addosso sono stati sequestrati insieme a 200 euro in banconote che sono state ritenute provento dello spaccio.

Annunci

Tutti del Gambia? Saran mica tutti parenti?

In stazione Centrale, ma anche in altri luoghi di Milano come ad esempio il parco Sempione, gli spacciatori di marijuana e di hashish sono tutti del Gambia. In una visione generale si ha l’impressione che il commercio estero di droghe leggere al dettaglio sia una branca commerciale del sistema economico dello stato africano. Sono curiosa e non posso fare a meno di domandarmi perchè a Milano gli spacciatori di hashish e di marijuana sono tutti gambiani.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.