Rapine. Tra Segrate e Milano la vita è pericolosa

Sono stati due giorni molti pesanti per Milano. Ma anche Segrate, comune alle porte della città, è stato al centro di un fatto di cronaca nera con diverse rapine.

Pubblicità

Una rapina al bar ristorante Sushi Fuel sulla via Cassanese alle 23, 30 nella notte fra il 4 e il 5 febbraio, all’altezza del distributore di benzina della IP ha causato 3 feriti. I rapinatori sono entrati e hanno sparato a uno dei due gestori ma l’altro è intervenuto per difenderlo. Li hanno affrontati con dei coltelli da sushi. In un primo momento i rapinatori sono scappati mentre i feriti stati soccorsi e trasportati all’ospedale San Raffaele, uno in codice giallo.

Pubblicità

Sono bastate poche ore, ai carabinieri di San Donato, per individuare e arrestare i due pericolosi rapinatori. Il primo è stato ritrovato ferito pochi minuti dopo la rapina, a mezzanotte e un quarto, in via Amendola, di fronte all’UNES. Un passante ha segnalato un uomo a terra forse ubriaco. All’arrivo, i soccorritori hanno scoperto che è era stato ferito da diverse coltellate, e hanno avvisato i carabinieri di san Donato. Poi lo hanno trasportano in codice giallo all’ospedale Istituti Clinici Città Studi.

Il secondo è ritrovato a Milano, in via Olgettina, intorno alle 3.40. Il portinaio del centro di raccolta rifiuti dell’Amsa ha segnalato un persona ferita da delle coltellate. I soccorritori lo hanno trasportato in codice giallo al San Raffaele, dove ad attenderlo, dopo le medicazioni, c’erano i carabinieri di San Donato e le vittime della rapina. I rapinatori sono due italiani pregiudicati di 39 e 42 anni.

Pubblicità
Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui