PoliticaPrima Pagina

Corbetta, l’ex sindaco Francesco Prina un po’ confuso

Riccardo Grittini, assessore della Lega Nord a Corbetta, ha deciso di rispondere alle dichiarazioni che l’ex sindaco Francesco Prina e le opposizioni corbettesi hanno rilasciato al giornale Altomilanese, in merito alla questione legata alle aziende che avrebbero avuto dalla provincia i permessi per aumentare la sua controllatissima attività di trattamento di oli.

Annunci

Corbetta, l'ex sindaco Francesco Prina è un po' confuso“Ancora una volta, spiace ribadirlo, l’opposizione di Corbetta e l’ex sindaco Francesco Prina si lanciano senza alcuna cautela o remora in una polemica dal sapore chiaramente strumentale. Utilizzando, ancora una volta, le tematiche ambientali e lanciando allarmismi del tutto ingiustificati . Ancora una volta, gli ex amministratori e l’ex sindaco che passeranno alla storia per aver cementificato una fetta consistente di Corbetta, si ergono a maestri dalla penna rossa. Noi, a differenza loro, non ci sentiamo di salire in cattedra. Nello specifico della vicenda di Soriano, ci teniamo a tranquillizzare i colleghi consiglieri, il Pd e i cittadini: tutto è stato fatto, continua a essere fatto e sarà sempre fatto nel rispetto delle leggi e delle normative che, nel caso dello smaltimento di oli ( il caso in questione) sono particolarmente vincolanti. Il Pd agita l’ombra di scandali che non esistono: il Comune di Corbetta e i suoi uffici hanno rispettato gli iter procedurali, sollecitato l’intervento di Arpa e di tutte le autorità preposte al controllo.

Annunci

Confusione fra società Reol e Siro

Nei comunicati diffusi, inoltre, si fa confusione tra le società Reol e Siro, due realtà aziendali distinte. Non siamo in presenza di devastazione dell’ambiente e del territorio, altrimenti sia il Parco Agricolo Sud sia la Provincia di Milano e Arpa Lombardia non avrebbero espresso i pareri e tenuto i comportamenti che risultano dai documenti. Non siamo nella giungla o nel Far West, siamo in una città dove l’Amministrazione cerca di applicare un ambientalismo concreto e dei fatti, non parolaio. Se sarà necessario convocheremo e coinvolgeremo il titolare della società coinvolta che potrà chiarire ogni aspetto e fornire ogni rassicurazione in merito al cammino autorizzativo e all’attività che si svolgerà nel sito produttivo. Dove, il Pd dimentica, lavorano regolarmente persone che hanno figli e famiglia; ma quando l’obiettivo è solo quello di agitare fantasmi e fare scandalismo tutto il resto passa in secondo piano.” scrive Riccardo Grittini. Difatti non è la ditta Siro che ha avuto i permessi per aumentare lo stoccaggio, come invece scrive Altomilanese, ma la ditta Reol.

Annunci

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.