Via BisceglieGarbagnate MilaneseMilanoMilano città metropolitana

16 anni. Evade dal Beccaria e lo riprendono a forza. Era sul treno a Garbagnate milanese

Un ragazzino di 16 anni, nato in Italia ma di origini straniere, è evaso ieri pomeriggio, 14 giugno, dal carcere minorile Beccaria di Milano. Iniziate immediatamente le ricerche dell’evaso, lo hanno ritrovato questa mattina i carabinieri delle stazioni di Cesate e di Lainate, insieme a quelli della sezione radiomobile della compagnia di Rho. Era alla stazione di ferroviaria di Garbagnate Milanese, a bordo di un treno diretto a Milano Cadorna. Quando si è visto scoperto il ragazzino ha opposto Resistenza all’arresto e ha dato in escandescenze, obbligando i carabinieri ad un arresto un po’ più rude del previsto.

Annunci

la scala Rho b&b

Il suo comportamento ha reso necessario l’intervento coordinato di più unità dei Carabinieri per garantire la sicurezza pubblica e riportare il giovane in custodia. Hanno dovuto bloccarlo, prima di riconsegnarlo alla polizia penitenziaria del carcere Beccaria. Prima di riportarlo in carcere però la polizia penitenziaria, su ordine del magistrato, lo ha portato e fatto visitare al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Carlo di Milano. Diceva infatti di sentire dei dolori al petto. Non c’è stata una prognosi incompatibile con il carcere, quindi il ragazzino recalcitrante è ritornato al Beccaria.

Annunci

Non è possibile dare notizie sui motivi per cui il 16enne si trova in carcere. Sappiamo solo che ci si trova in custodia cautelare, disposta dal giudice minorile,. E’ in attesa del processo, quindi, ma la sua pericolosità sociale o il pericolo di una fuga hanno convinto il giudice che era meglio trattenerlo in carcere fino al momento in cui sarà processato. Si può dire che ci aveva visto giusto.

Annunci

la scala Rho b&b

La vicenda evidenzia ancora una volta le difficoltà che le autorità devono affrontare nel gestire la sicurezza e la rieducazione dei minorenni detenuti al Beccaria, oltre alle problematiche connesse alle evasioni. Il 16enne è ora accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale e arrestato per evasione, per cui dovrà affrontare anche un processo per direttissima.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.