VignateMilano città metropolitana

Armi da guerra. Erano in mano ad un nordafricano a Vignate

Vignate (MI). I carabinieri hanno trovato delle armi da guerra , fra cui anche una mitragliatrice Skorpion, abbandonate da un magrebino in un canale.

Annunci

Ieri pomeriggio mentre eseguivano delle perlustrazioni di routine nelle strade ai lati delle aree agricole vicino alla strada provinciale della frazione di Trenzanesio, una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Cassano d’Adda ha notato un giovane magrebino che stava nascondendo un sacco in un canale di irrigazione. Vedendo arrivare i militari, l’uomo ha abbandonato il sacco ed è fuggito attraverso i campi.

Annunci

Nel sacco cellophane abbandonato dal nordafricano c’erano 3 pistole, di cui una mitragliatrice. Una era una pistola “Beretta” cal. 7.65 rubata nel 2020 a Erba (Co), un’altra era una pistola “Smith & Wesson” cal. 357 Magnum, che risulta rubata nel 2013 a Reggio Emilia. La terza era una pistola mitragliatrice “VZ 61 Skorpion”, cal. 7.65 Browning, classificata fra le armi da guerra e della cui provenienza non si è ancora saputo nulla.

Annunci

Dai R.I.S. di Parma

Le armi sono state recuperate e saranno inviate al R.I.S. di Parma per essere sottoposte ad esami balistici. Lo scopo è quello di verificare se sono state utilizzate durante delle rapine o per altri delitti. Ogni arma ha infatti una sua “firma” unica. Se si ha il proiettile o il bossolo è l’arma è facile, per gli esperti, sapere in quale occasione l’arma ha sparato.

I Carabinieri di Cassano d’Adda stanno proseguono le indagini per identificare il nordafricano che stava nascondendo le armi. Il loro obietti vo è contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti gestito da nordafricani nelle aree agricole di Vignate (MI) e dei comuni limitrofi.

Annunci

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.