Milano

Furti, sorprese e whisky

Milano. Tra questa notte e questa mattina la gli uomini della polizia di stato hanno avuto la loro serie di avventure. Alcune si sono concluse con degli arresti in flagranza in situazioni in qualche modo divertenti.

Annunci

Wiskey

Alle 8.30 di questa mattina al supermercato Esselunga di via Pellegrino Rossi un uomo italiano che si era presentato alla cassa per pagare una merendina da un euro e mezzo è stato fermato dalla sicurezza. Addosso, nei punti più imbrobabili, nascondeva 7 bottiglie di whiskey per un valore totale di circa 150 euro. Aveva usato tasche di ogni tipo per nascondere il sui bottino. Gli uomoni della sicurezza lo hanno consegnato alla polizia che lo ha arrestato per furto in flagranza. Se non fosse stato così tirchio con la merendina e così avido di whiskey forse non sarebbe stato scoperto.

Annunci

Non si fa mancare nulla

Un 54enne rumeno, questa mattina presto, è stato bloccato mentre stava compiendo un furto ed arrestato perchè ha presentato, ai poliziotti che lo avevano fermato, dei documenti vistosamente falsificati. Un tentativo imbarazzante e ridicolo. Il romeno avrebbbe fatto meglo a dire di non avere documenti. Lo avrebbero ugualmente portato in questura e identificato tramite la fotosegnalazione e le impronte digitali, ma non sarebbe stato arrestato e accusato per la falsificazione dei documenti. Ora è a San Vittore.

Annunci

Sorpresa. Hai finito?

Questa notte alle 3.30 in via Cornalia una pattuglia della polizia di Stato ha notato la porta forzata di un ristorante. Gli agenti si sono avvicinati lentamente e hanno visto un uomo intento a forzare il registratore di cassa. Gli sono arrivati silenziosamente alle spalle e gli hanno chiesto a bruciapelo se intendeva continuare. Il marocchino 18enne è rimasto di sasso. Così sorpreso da non ha opposto nessuna resistenza. È stato arrestato in flagranza di reato per furto aggravato e portato a San Vittore.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.