OssonaMilano città metropolitana

Notte in bianco per via Padre Giuliani

Hanno passato la notte in bianco ma non è stata colpa del caldo e nemmeno del meteo che hanno rovinato il riposo notturno degli abitanti di via Padre Giuliani a Ossona, la scorsa notte. Ciò che ha tenuto svegli tutti gli abitanti della via sono state le urla scatenate di due persone, già note alle forze dell’ordine, che hanno deciso di mettersi a litigare in casa loro.

Annunci

Erano a casa loro, è vero, ma le mura domestiche sono troppo sottili per queste persone e le parolacce, i  “bastardo”, i “t’ammazzo” e i “adesso ti uccido”  hanno risuonato altissimi dalle 2.30 di notte fino al mattino. Impossibile dormire. Se almeno gli urlatori avessero chiuso le finestre prima di prodursi nel loro show, sarebbe stato un gesto gradito e avrebbero dimostrato di avere ancora un rimasuglio di educazione.

Annunci

cambiamenti. Social journalism

Questa mattina ne parlava tutto il paese e i residenti di via Padre Giuliani si sono divisi in due schieramenti. Una parte dei cittadini è preoccupata che le minacce ascoltate loro malgrado siano il preludio a dei veri atti di violenza e vorrebbe si potessero evitare. L’altra parte, invece, spera che si verifichino e che siano risolutivi.

Annunci

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.