Milano città metropolitanaRho

Notte di fuoco a Mazzo di Rho.

La scorsa notte, in via fratelli Rosselli a Mazzo di Rho, sì sperava come nel Far West. Un uomo si era in chiuso in casa, un appartamento con una pistola è aveva cominciato a sparare. I vicini di casa sono stati svegliati di soprassalto dai colpi di arma da fuoco e hanno chiamato il 112.

Annunci

la scala Rho b&b

La centrale operativa ha inviato i militari della compagnia dei Carabinieri di Rho, la squadra specializzata dell’Aliquota di Intervento Operativo e i negoziatori del comando provinciale dei Carabinieri di Milano. La via si è riempita di luci blu lampeggianti delle ambulanze e delle gazzelle dei Carabinieri. Una situazione di tensione. Era impossibile sapere quante armi potesse avere in casa chi si era messo a sparare, e per quale motivo lo faceva. Azione quindi è stata quella dei negoziatori, una specializzazione dei corpi di pubblica sicurezza. Hanno stabilito un contatto con la persona dentro l’appartamento è iniziato una lunga trattativa durata 8 ore.

Annunci

Finalmente dopo essere stato tranquillizzato questa mattina l’uomo ha aperto la porta alle forze dell’ordine. È stato subito messo in sicurezza perché non potesse fare del male a se stesso agli altri. Poi è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale ricoverato. In casa non aveva armi vere. Sono stati trovati solo una pistola scacciacani con diversi colpi a salve.

Annunci

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.