Allarme aereo sopra la provincia di Milano. 2 caccia si alzano in volo e..

intorno alle 18 di domenica 17 luglio, 2 caccia eurofigthter del 51esimo stormo dell’aereonautica militare italiana, si sono alzati in volo a causa di un allarme di sicurezza aerea, uno scramble, sopra alla provincia sud est di Milano, tra Gessate e Lodi, e hanno affiancato un piccolo aereo ultraleggero che non dava segnali radio e aveva improvvisamente accelerato. I caccia hanno intercettato l’aeroplanino e, come prevede la procedura, prima dell’abbattimento in volo i piloti dei due aerei militari lo hanno affiancato per rendersi conto “a vista” che fosse tutto in ordine. Constatato che tutto era a posto, i due caccia sono tornati alla base.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Se ci fosse stato il dubbio che qualche cosa cosa non andasse oltre al guasto radio, i caccia militari , specialmente in momenti di allarme come quello attuale a causa della guerra in Ucraina, hanno l’ordine di effettuare tutte le manovre, che sono prestabilite, per salvaguardare la sicurezza dei voli e della gente che si trova a terra, fino a giungere all’abbattimento in velivolo in volo. Tutti i piloti d’aereo, anche quelli piccoli e anche gli ultraleggeri, devono conoscere le procedure e i segnali di emergenza che devono effettuare in caso di guasti, o di altri problemi.

Pubblicità

Culture digitali

Sono manovre di volo rilevabili dai radar da effettuare quando, per qualsiasi motivo, si interrompe il segnale radio e si esce dalla rotta prestabilita. Questo tipo di allarme si chiama “scramble” e viene lanciato dalle centrali radar con il segnale Nato Quebec Romeo Alfa (QRA, quick reaction alert), quando rilevano un’anomalia pericolosa da parte di uno degli aerei in volo. L’operazione aerea militare sono state naturalmente viste anche da terra e hanno sollevato un certo allarme tra la popolazione.

Commenta qui