Persona in acqua nel canale a Turbigo. Recuperato ma…

L’allarme è scattato questa mattina intorno alle 9.15. Alcune persone hanno segnalato una persona in acqua nel canale che corre tra Turbigo a Nosate. Immediata l’uscita di soccorritori e Vigili del fuoco per rintracciare la persona in difficoltà.

Pubblicità

Sul posto sono presenti i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano, con l’ elicottero Drago 84 e con i volontari della caserma di Inveruno, i soccorritori della Croce Azzurra di Busto Arsizio, un’automedica dell’AAT.di Varese e i Carabinieri della compagnia di Legnano. Le ricerche sono effettuate sia via terra sia dall’alto con l’elicottero.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Sono i punti in cui il canale effettua una serie di salti, chiamati le cascate di Turbigo, che permettono all’acqua di prendere forza per arrivare in tutti i canali irrigazione. E’ molto difficile riuscire a salvare la vita di chi cade in questi canali. Spesso, quando si riesce ad avvistarne il corpo, lo si recupera più a valle, dove l’acqua è meno turbolenta.

Fine delle ricerche

Attorno alle 16 di oggi è purtroppo arrivata la notizia del recupero del cadavere. E’ stato trovato alle griglie della centrale idroelettrica di Turbigo. Si tratta di un uomo di 76 anni. il suo è stato un atto volontario e prima di compierlo ha inviato un messaggio ai parenti via whatsapp. Il suo corpo è stato recuperato dai Vigili del fuoco.

Pubblicità

Commenta qui