Rogoredo ancora area calda per lo spaccio di droga

Milano. Per chi pensava che il boschetto intorno alla stazione ferroviaria di Rogoredo fosse ora libero da spacciatori, abbiamo un brutta notizia: non è così. Non si è ai livelli di qualche anno fa, ma ieri è intervenuta la polizia ferroviaria di Milano, per arrestare un 45enne italiano pluripregiudicato che si nascondeva a spacciare droga in una baracca.

Pubblicità

L’uomo è ora accusato di detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio. Quando lo hanno trovato, i poliziotti erano in borghese e impegnati in un servizio a contrasto dell’attività di spaccio nell’area della stazione di Rogoredo. Hanno così notato un via vai di tossicodipendenti da e per una baracca all’interno di di un boschetto e si sono avvicinati per un controllo. Una volta all’interno della baracca hanno sorpreso il 45enne intento a confezionare le dosi da vendere.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Gli hanno sequestrato oltre 43 grammi di eroina, una modica quantità di cocaina, un bilancino ed altri strumenti per pesare e confezionare la sostanza. Aveva con sè anche 500 euro in banconote di piccolo taglio, frutto evidentemente dell’attività criminosa.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui