Via Meroni sotto scacco di ladri e malintenzionati. Corbetta

Via Meroni, a Corbetta (il tratto compreso tra la caserma dei Vigili del Fuoco e l’asilo Collodi), sotto scacco di ladri e malintenzionati. Gli episodi si sono ripetuti con una frequenza rilevante nell’arco di una settimana temporale.

Pubblicità

allarme e sicurezza

Il primo episodio è accaduto poco prima del fine settimana. Ladri acrobati hanno scavalcato il muro di cinta della palazzina che si affaccia sul parchetto. Sono quindi penetrati nel cortile dello stabile e si sono arrampicati lungo le tubazioni esterne dell’acqua di scolo, lasciando ben visibili le impronte delle scarpe. Il tutto è successo tra le 18 e le 18.30 di un giorno feriale. Sono quindi saliti sul balcone di servizio dell’appartamento del secondo piano, hanno rotto il vetro della porta balcone e sono entrati in casa sottraendo oro e preziosi. I padroni di casa erano momentaneamente usciti e hanno ritrovato lo scempio una volta tornati.

Pubblicità

Culture digitali

Finti tecnici dell’Enel, con tanto di cartellino farlocco, hanno invece tentato di intrufolarsi in un appartamento (sempre al secondo piano) dell’ultima palazzina della via. La vittima prescelta si è ritrovata davanti a casa un giovane ben vestito (di nero) che pretendeva di entrare in casa a controllare le bollette della luce in quanto, a suo dire, troppo alte a causa di un errore. Prometteva rimborsi. La signora ha subito capito che si trattava di una bufala e ha richiuso a chiave in fretta e furia la casa, lasciando gli sconosciuti di fuori.

Un episodio pressoché analogo si è verificato nella stessa palazzina colpita dal furto di oro e preziosi. Vittima un anziano che si trovava da solo in casa e che comunque non ha abboccato alla trappola. In questo caso si trattava di due sconosciuti segnalati dal figlio dell’anziano. Entrambi i tentativi di penetrare nelle case sono avvenuti di mattina, tra le 10 e le 10.30, nei giorni feriali.

Pubblicità

Un tentativo di furto si è verificato anche nel complesso residenziale (Madonnina) che si affaccia sul tratto in questione di via Meroni. Attorno alle 8.50 di lunedì 18 ottobre, una coppia di ritorno dalla spesa (fatta di sera), ha visto un giovane vestito di nero scappare dal cortile e scavalcare la recinzione per poi dileguarsi nel nulla. Non si sono tuttavia verificati furti tra i residenti e forse solo semplicemente perché il malintenzionato è stato scoperto prima che potesse agire.

Cristina Garavaglia

Cristina Garavaglia

Giornalista

Commenta qui