Arresto a Inveruno. Distrugge la casa del padre, evade e si infila per metà in un’auto

Foto di repertorio - auto dei carabinieri

Inveruno. Era circa la mezzanotte di quando è arrivata una chiamata al 112 da parte di un padre in grande difficoltà. Non riusciva a contenere la rabbia del figlio, che stava dando in escandescenze nell’appartamento, nelle vicinanze di via Palestro.

Promozioni

Distrugge la casa del padre

La centrale operativa dei carabinieri della compagnia di Legnano ha inviato sul posto 2 pattuglie. Una era nei pressi ed è arrivata quasi subito a casa del povero padre, che aveva più volte chiamato il 112. L’altra pattuglia arrivava in supporto dalla stazione di Busto Garolfo. All’arrivo sul posto della prima pattuglia, il figlio dell’uomo se ne era già andato. del suo passaggio rimaneva l’abitazione, completamente a soqquadro, con piatti e bicchieri rotti e altri oggetti in frantumi. Il padre era trafelato e provato.

Promozioni

Arresto di sorpresa

Intanto che i colleghi soccorrevano il povero padre, la seconda pattuglia è arrivata ad Inveruno. Mentre passavano in via Como, hanno visto un uomo di circa 30 anni che aveva sfondato il vetro di una vecchia Renault Twingo, parcheggiata in strada, e stava armeggiando all’interno. I militari si sono fermati a fianco dell’auto e hanno bloccato l’uomo mentre era ancora per metà all’interno dell’auto, con Sorpreso mentre era infilato nell’auto, a gambe a penzoloni . L’uomo non è riuscito a fuggire e i carabinieri lo hanno bloccato.

Promozioni

Evaso dai domiciliari

Intanto la pattuglia che si trovava nell’appartamento dove c’era stata la lite aveva effettuato delle verifiche e aveva comunicatole alla Centrale operativa le generalità dell’uomo che aveva distrutto l’appartamento del padre. Si trattava di un 32enne pregiudicato residente a Nerviano che era a casa del padre perchè sottoposto agli arresti domiciliari. La sua uscita da casa era quindi una evasione, ed è stato diramato l’allarme per la ricerca.

Promozioni

Una notte disperata

I carabinieri lo hanno ritrovato quasi subito. Infatti si trattava dell’uomo che i carabinieri di Busto Garolfo avevano bloccato mentre rubava nell’auto. L’evaso è stato quindi portato al Comando della Compagnia di Legnano per essere sottoposto ai rilievi fotosegnaletici e poi essere trattenuto nelle celle del comando. Questa mattina il magistrato ha convalidato l’arresto. La proprietaria dell’autovettura, chiamata, ha sporto denuncia constatando i danni.

Non è difficile indovinare, dietro a questa storia, la disperazione che la droga porta nelle famiglie. Non c’è padre, non c’è affetto, quando c’è una crisi di astinenza in atto. Molto meglio un arresto, a questo punto.

Promozioni
Promozioni
Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 5289 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Commenti

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.