Piazza Liberazione da “sballo”. Magenta

Piazza Liberazione, Magenta

Piazza Liberazione a Magenta (MI) sempre più piazza di “sballo”. Dopo la recente aggressione ai danni di un giovane ed episodi simili che si sono ripetuti nei mesi addietro, all’1.40 di sabato 10 luglio 2021 a finire in ospedale è stata una 16enne.

E’ stata fatta la telefonata al 118 proprio a quell’ora e con la motivazione di intossicazione etilica. Sul posto sono giunti i soccorritori della Croce Bianca Sedriano che hanno trasportato la giovane all’ospedale di Magenta.

Durante i mesi non prettamente estivi invece, la piazza assume un profilo diverso al calar del sole e delle saracinesche dei negozi. Proprio qui, nei mesi scorsi, si sono contati episodi di aggressioni con arma bianca, di senza tetto che bazzicavano sulle panchine usate come rifugio notturno.

Ai residenti appaiono quindi lontani i tempi in cui piazza Liberazione era il salotto buono di Magenta. Anche durante i giorni feriali, le lamentele da parte di chi vive la piazza sono ormai note e consolidate e riguardano la pavimentazione dissestata (più volte messa a posto), lo sfrecciare continuo di bici e addirittura di compagnie di ciclisti che imboccano i portici che conducono alla piazza del municipio.

La sporcizia creata dal popolo della notte viene prontamente ritirata dagli addetti ai lavori ma include i “ricordini” biologici che lasciano comunque il segno (anche a livello olfattivo). Furgoni e auto per il carico e scarico che entrano ed escono ad ogni ora del giorno senza una regolamentazione oraria come accade in altri Comuni. Insomma, un luogo decisamente centrale e immancabilmente vivo proprio per la posizione, ma non molto adatto a bambini e agli anziani dal punto di vista della sicurezza stradale.

Cristina Garavaglia 1155 Articoli
Giornalista

Commenti

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.