Quando il colpevole diventa il segretario, il politico è debole

Comune di Cassinetta di Lugagnano

Riceviamo e pubblichiamo

“QUANDO IL COLPEVOLE DIVENTA IL SEGRETARIO, IL POLITICO E’ DEBOLE”
In una lettera inviata niente popò di meno che (nell’estate 2020 in piena emergenza COVID) all’allora Ministro dell’Interno, la Minoranza incolpava il segretario comunale di mancanza di Democrazia nel Comune di Cassinetta di Lugagnano, di cui lui avrebbe dovuto essere garante.

Promozioni


La storia è nota: il Segretario, che per senso di responsabilità e affetto verso Cassinetta, aveva deciso di restare a scavalco, se ne sarebbe andato il 31 agosto 2020.

Promozioni
Laura Molteni Lega Milano
Laura Molteni Lega Milano


Passa il tempo e, a quanto pare, le idee nelle teste delle Consigliere di Minoranza si confondono…

Promozioni


…perché, se non è confusione mentale, ci vuole una certa faccia tosta da parte della Minoranza Sfida per il Futuro ad insinuare sui giornali locali, dopo qualche mese (marzo 2021), che l’avvicendamento dei Segretari
nel nostro Comune sia dovuto al Sindaco Bona. Se non sono parole al vento (come al solito, urlate) ci vuole decisamente una bella faccia tosta ad affermare, nell’ultimo Consiglio Comunale abbandonato nella
confusione più totale, che “a Cassinetta manca la Democrazia”, per “colpa”, oggi aprile 2021, del nuovo Segretario Comunale, il quale, a differenza del precedente non sbobina le registrazioni del Consiglio
Comunale (come faceva il precedente che a dir loro non garantiva la Democrazia ieri, ma oggi sì), ma ne fa una relazione ragionata, chiedendo a Consiglieri e Assessori di inviargli eventuali minute da allegare ai
Documenti del Consiglio (ricordiamo che il Regolamento prevede “ Il processo verbale deve contenere per sunto i punti principali delle discussioni …”)

Promozioni

Culture digitali


Consigliere, però decidetevi…
Il problema era il segretario precedente o il problema è quello attuale?
O, forse, a non assicurare la Democrazia, è la vostra ignoranza di “cosa sia Democrazia”?
Democrazia è libertà, e libertà (per dirla con un poeta lombardo) “è partecipazione”.
La Minoranza lamenta mancanza di Democrazia: nel febbraio del 2020 (mezzo Social…) ha imputato “dorate assenze” all’ex Assessore Oggioni (assente per motivi di salute, diventati meravigliosamente
evidenti nel giugno 2020 con la nascita della figlia), ma non proferisce parola sull’assenteismo del Consigliere Santin: endemico dal 2016, diventato perpetuo con l’avvento del Consiglio Comunale online
(eppure anche lì, sui Social, di tutti loro, non manca mai nessuno).


Democrazia è confronto, che sin dal primo Consiglio Comunale, risulta impossibile. Urla, grida, altisonanti proclami per zittire l’avversario.

Promozioni

E in presenza e in video, ogni punto all’ordine del giorno si trasforma in un
mercato. …e, poi, ci si stupisce che un Segretario faccia fatica a capire cosa mettere agli atti e cosa no…


Democrazia è rispetto dell’avversario: l’Assessore Ornati è troppo veloce a parlare (novembre 2020); in Consiglio diciamo cose diverse dalla realtà (aprile 2021, mezzo Social, ovvio!, la Consigliera Stringhetti.

Promozioni

Culture digitali


Tema: il lavatoio. Peccato che la Consigliera non abbia ascoltato l’Assessore Cappellaro nel Consiglio precedente di marzo, che diceva esattamente le stesse cose, per quanto tartassato dagli strepiti della stessa)…
…e avanti così! Fino alla prossima capriola ideologica di Sfida per il Futuro…


Indovinate il tema della Delibera incriminata questa volta? Esatto: l’ennesima, tartassata e presa di mira area ProLoco. Questa è “l’opposizione” a Cassinetta, che urla e scappa, perché non ha niente da raccontare in termini di contenuti della sua azione politica!

Promozioni
Cristina Garavaglia 1339 Articoli
Giornalista

2 Commenti

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.