Sequestro di persona e rapina a Cassina de’ Pecchi. 4 arresti ( Video)

Carabinieri

Lo scorso 1 ottobre 2020, a Cassina de Pecchi, 4 sconosciuti avevano rapinato e sequestrato un giovane di 31 anni all’interno di uno stabile abbandonato. Questa mattina, nella provincia di Milano e a Vigevano (PV), i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno arrestato e portato in carcere, in via cautelare, 2 italiani e 2 marocchini su un’ordinanza emessa dal Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Milano.

Promozioni

Il video degli arresti

Nel video diffuso dai carabinieri sono mostrati alcuni momenti dell’arresto dei 4 rapinatori e dei prelievi di contanti nelle sale slot e ai bancomat dove, per non farsi riconoscere si erano coperti la faccia con un asciugamano. La loro identità è tradita dagli abiti e da altri particolari che l’autorità giudiziaria non ha sottolineato

Promozioni

.

Promozioni

I 4, con diverse responsabilità, hanno partecipato ad un sequestro di persona, aggravato da rapina e minacce, violenza privata, lesioni personali e indebito utilizzo di carte di credito. La vittima, il 31enne di Pioltello, ha sporto denuncia lo scorso 3 ottobre 2020 dopo che il primo ottobre era stato sequestrato e rapinato dai 4. L’analisi delle telecamere di videosorveglianza e del traffico dei telefonini degli indagati, uniti ad una conoscenza capillare del territorio, hanno consentito ai carabinieri di ricostruire i fatti.

Promozioni

Cosa è successo

sequestro di persona Melzo - Sequestro di persona e rapina a Cassina de' Pecchi. 4 arresti ( Video) 23/03/2021

Durante la sera del 1 ottobre il 31enne aveva incontrato i 2 marocchini a Cernusco sul Naviglio, in provincia di Milano. Lo avevano poi portato in una fabbrica dismessa di Cassina de’ Pecchi (MI). Qui, con l’aiuto dei 2 italiani, che erano arrivati sul posto in un secondo momento, lo avevano rapinato e derubato del portafoglio e dei vestiti. Non era riuscito ad allontanarsi e a fuggire e per tutta la notte il 31enne aveva subito intimidazioni e percosse. I 4 sono arrivati a minacciarlo di lanciarlo dal quarto piano della fabbrica se non dava loro il codice pin della propria carta di credito: I sequestratori hanno così effettuato diversi prelievi di contanti da vari sportelli bancari e da sale giochi del territorio per un totale di 1.800 euro.

Le minacce

Soltanto alle 5 del mattino del 2 ottobre, gli aguzzini avevano liberato la vittima che si era fatta medicare al pronto soccorso dell’ ospedale Policlinico di Milano. E’ stata dimessa con una prognosi di 7 giorni per le botte prese.
Nei giorni seguenti uno degli indagati ha chiamato il 31enne al telefono cellulare, nel tentativo di intimidirlo e convincerlo a non denunciare quando gli era accaduto.

Promozioni

Dei 4 arrestati, di cui 3 hanno precedenti per reati legati al mondo degli stupefacenti,3 sono stati localizzati presso le rispettive abitazioni. Uno dei 2 due magrebini è senza fissa dimora ed è stato rintracciato nel quartiere “Satellite” di Pioltello. Durante le perquisizioni di routine a casa di uno dei due marocchini è stato trovato il giubbotto rapinato alla vittima. In una tasca interna c’erano 700 euro in banconote da 50. Ora i 4 sono rinchiusi nelle Case Circondariali di Vigevano e di San Vittore a Milano.

Promozioni
Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 5289 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Commenti

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.