Cassano d'AddaMilano città metropolitanaPozzuolo Martesana

Ragazzini a bordo di un’auto rubata sbattono contro il marciapiede (e contro i carabinieri)

Cassano D’Adda. Denuncia ai carabinieri il furto dell’ auto rubata alla mamma e subito dopo la incrocia mentre si dirige verso Inzago, con a bordo alcuni giovani. I carabinieri raggiungono l’auto e bloccano l’autista 15enne e altri 5 ragazzini. Ecco cosa è successo dopo.

Annunci

Ma quella è l’auto di mia mamma!

Nel pomeriggio del 21 Marzo una donna di 24 anni si è recata al Comando della stazione dei carabinieri dei Carabinieri di Cassano d’Adda (MI) per denunciare il furto dell’auto della madre avvenuto nel corso della notte precedente a Pozzuolo Martesana.

Annunci

Poi, mentre tornava a casa ha incrociato l’ auto rubata lungo la SP11 “Padana Superiore”. Si dirigeva verso Inzago (MI). A bordo 6 ragazzini. La giovane donna ha immediatamente chiamato il Nue 112. Dalla centrale operativa dei Carabinieri è partito l’alert per un equipaggio della sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cassano d’Adda che ha rintracciato quasi subito l’auto rubata.

Annunci

Un gruppo di ragazzini, studenti che non erano a scuola…

L’autista guidava a bassa velocità. Per una manovra sbagliata l’auto rubata ha perso il controllo ed è andato a sbattere contro il marciapiede all’incrocio tra via Montale e via Boccaccio, a Inzago. Dal veicolo sono quindi scesi 6 ragazzini. I militari della pattuglia li hanno bloccati e identificati. L’autista era un 15enne italiano, studente, ovviamente senza patente di guida. I passeggeri sono uno studente 16enne ucraino, censurato, una studentessa 14enne italiana, uno studente 19enne italiano, una 15enne romena ed un ulteriore passeggero in corso di identificazione.

Quando non sai se arrestarli o farli visitare da un medico

Sul posto è intervenuto personale 118, per controllare se i ragazzini si fossero fatti male nell’incidente contro il marciapiedi. Fortunatamente nessuno di loro ha avuto bisogno di cure mediche. L’autovettura è stata restituita alla proprietaria, mentre tutti gli occupanti del veicolo sono stati denunciati, in stato di libertà, per il reato di “ricettazione” ed l’autista 15enne dell’auto è stato anche denunciato in stato di libertà per guida senza patente. Il 16enne ucraino è stato denunciato per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. Al termine delle operazioni i ragazzini sono stati affidati ai rispettivi familiari.
Un commento dell’autore: forse è meglio riportare la scuola in presenza.

Annunci

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.