Cologno monzeseMilano città metropolitana

Da Cologno Monzese un minuto di silenzio

Cologno Monzese. In occasione della giornata per le vittime dell’epidemia di Coronavirus, istituita dalla commissione Affari costituzionali del Senato, il Sindaco Angelo Rocchi ha disposto l’esposizione a mezz’asta delle bandiere sulla sede comunale di Villa Casati e ha chiesto alla Città di osservare un minuto di silenzio alle ore 11.00 in segno di cordoglio.

Annunci

Il Sindaco Angelo Rocchi di Cologno Monzese ha detto che “Esattamente un anno fa a Bergamo, uno dei luoghi più colpiti nella prima ondata del Covid-19, una lunga fila di camion dell’esercito sfilava in uscita dalla Città per trasportare le centinaia di bare dei defunti in attesa di sepoltura. Oggi le vittime sono più di 100mila, oltre 200 nella nostra Città.

Annunci

la scala Rho b&b

Per ricordare chi non è riuscito a sconfiggere il Covid-19, in occasione della giornata nazionale perle vittime dell’epidemia di Coronavirus, chiedo alla Comunità un minuto di silenzio alle ore 11.00 in segno di cordoglio e vicinanza a tutte le famiglie che hanno subito perdite e che stanno subendo le difficoltà legate all’emergenza sanitaria.

Annunci

In questa giornata un pensiero va anche a tutto il personale sanitario, del soccorso, alle forze dell’ordine, alla Protezione Civile e a tutti coloro che con il proprio impegno si sono spesi senza sosta per garantire i servizi essenziali.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.