Milano

Milano. Sala sceglie le ciclabili e molla i tombini?

E’ necessario riparare i tombini delle strade del Municipio 6, e non solo, usando i soldi delle piste ciclabili. Questo è quanto ci dice il consigliere del municipio 6 Carlo Goldoni (lega). Nella foto un tombino sotto il livello della strada, quando piove questi avvallamenti si trasformano in grandi pozzanghere e le strutture tecnologiche che si trovano nei tombini diventano inaccessibili. Se si vuole andare in monopattino e in bicicletta prima vanno risolte queste situazioni, specialmente se Bici e monopattino sono elettrici.

Annunci

“Milano è una città innovativa e all’avanguardia in tante cose, ma quando la coperta è corta, e in questo momento lo è, si dovrebbe utilizzare le poche risorse per riparare i guasti più gravi. Ne sono un esempio i denari spesi per realizzare delle piste ciclabili,che stanno peggiorando la viabilità, a spese dei tombini. In quasi tutte le vie del Municipio 6 quasi tutte le vie hanno i tombini più bassi del piano stradale, molti sono danneggiati o rotti. Sono delle vere trappole, a volte mortali, per motociclisti, ciclisti e oggi utilizzatori di monopattini elettrici.” lo dice il consigliere di municipio G.C. Goldoni.

Annunci

I più fortunati sono gli automobilisti: rischiano solo di rompere l’auto

Il consigliere di Municipio 6 della Lega G. C. Goldoni chiede di effettuare subito un’inversione di tendenza. “che si sospendano subito le spese per realizzare nuove piste ciclabili dirottando i fondi nella riparazione dei tombini rotti, ammalorati o ribassati. La vita e la sicurezza delle persone viene prima di ogni cosa”, ci dice.

Annunci

In effetti la questione va ben oltre al politica o il confronto democratico. Fa parte del buon senso. tra monopattini e biciclette le cadute causate dai tombini sporgenti o sottolivello sono giornaliere, e in alcuni caso sono molto gravi. E’ inutile fare delle piste ciclabili se prima non si sono aggiustati i tombini. Se l’amministrazione comunale sceglie fra la sistemazione dei tombini e le piste ciclabili, possiamo dire il ciclista è davvero trattato male, a Milano.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.