BuccinascoMilano città metropolitana

Interdittiva antimafia. In Lombardia non si godranno quel che hanno rubato

Buccinasco. I carabinieri Comando Compagnia Carabinieri di Corsico, ieri pomeriggio hanno consegnato Giovanni Gatto, residente a Buccinasco, la notifica di una informazione interdittiva antimafia emessa dal prefetto di Milano e relativa al suo distributore di carburante al dettaglio.

Annunci

Si tratta di un provvedimento emesso dal prefetto in via preventiva quando sussistono le verifiche che portano a credere che un’ attivitá economica, un’ azienda o un negozio sia a forte rischio di infiltrazione mafiosa. In questo caso verifiche fatte dai militari del nucleo informativo del comando provinciale dei carabinieri di Milano e della compagnia di Corsico hanno portato a definire un una grave situazione in cui era possibile avere cocienza dei possibili rischi di infiltrazione di condizionamento della criminalità organizzata nella gestione dell’azienda. Dal lato pratico, con l’ atto dell’ interdittiva antimafia, il prefetto chiude d’imperio l’azienda perché un membro della famiglia Zappia, di cui è conosciuta l’appartenenza alla ‘ndrangheta, è nella gestione dell’attività.

Annunci

Durante le operazioni Nord Sud e Infinito che riguardano le locali della ndrangheta che si sono stabilite e operano nell’hinterland Milanese si è scoperto che i componenti la famiglia via avevano acquistato il distributore di benzina dopo nel 1985 dopo aver fortemente minacciato e intimidito il precedente proprietario.

Annunci

Il concetto ispiratore dell’ interdittiva antimafia mira a impedire che le organizzazioni mafiose e imafiosi abbiano nbenefici da ció che riescono a acquisire applicando i loro metodi improntati alla violenza e alla prevaricazione anche se hanno acquistato le aziende in modo formalmente legale.


 

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.